Pellegrini & Magnini, uniti nel bene e nel male

Federica e Filippo hanno fallito alle Olimpiadi, ma in maniera molto diversa

Filippo Magnini e Federica Pellegrini in una pausa dei loro allenamenti (Credits: Fabio Ferrari/LaPresse)

Andrea Soglio

-

Pellegrini & Magnini. La coppia che scotta, che fallisce alle Olimpiadi, che spacca l'Italia in due tra coloro che sono felici per il loro flop e quelli che invece ricordano i trionfi del passato. La coppia che sta riempiendo da mesi i giornali di gossip. Federica e Filippo, due ma in realtà uno solo. Quando lei è in vasca lui è tribuna, e viceversa. Uniti in piscina (hanno lo stesso allenatore, quello che forse ha sbagliato la preparazione...) ed uniti nella vita in quello che è stato uno degli amori più discussi degli ultimi anni.

Ma una differenza ieri a Londra si è vista. E, come sempre nella vita, è emersa quando è scoppiata la tempesta, quando le spalle erano belle attaccate al muro.

Lui, Filippo, dopo il tracollo nelle batterie dei 100 davanti ai microfoni ha attaccato l'allenatore e la Federazione ("preparazione sbagliata, bisogna cambiare"). Atteggiamento tipico italiano (della serie, se faccio bene sono bravo io, se faccio male è colpa di qualcun altro), che però è durato poco. Accortosi di averla fatta fuori dal vaso in serata (bacchettato dalla Federazione?) ecco il dietrofront via Twitter: "Siamo una squadra, abbiamo sbagliato tutti, non ce l'avevvo con nessuno....". FIlippo il ritrattatore...

Tempo un'ora e mezza e toccava a Federica Pellegrini cercare di trovare una spiegazione per il 5° posto nei 200sl, la sua gara. Un fallimento. "Ho dato tutto quello che avevo, i miracoli non esistono. Lo sport è questo". Ed, alla domanda del cronista su eventuali errori in questi mesi di preparazione ecco la frase che fa la differenza: "Rifarei tutto quello che ho fatto". Nessuna via di fuga, nessuna scusa. Testa alta, sguardo fisso all'intervistatore, frase secca e diretta. Federica si è presa le sue colpe, fino in fondo. Senza scuse. Campionessa nella vittoria e nella sconfitta. Sarà anche antipatica ma questo le va riconosciuto di diritto.

Filippo e Federica: uniti, nella gioia e nel dolore. Una cosa però è certa. I pantaloni in casa li porta lei, con le immancabili scarpe con il tacco...

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Olimpiadi 2012: le foto più belle - 31 luglio

Continuano i giochi olimpici di Londra. Tra gioie e delusioni raccontate in questi scatti

Olimpiadi: le foto più belle - 30 Luglio

Un giorno di gare raccontato in 12 scatti

Pellegrini, la diva tra medaglie, TV e gossip

Flop nei 400 a Londra. Colpa delle troppe copertine?

Commenti