I papà sprint della Superbike

Sarà un caso, ma i migliori rider del Mondiale sono diventati papà qualche mese fa. Abbiamo intervistato i top 3 e i loro colleghi (con prole recente o in arrivo) per scoprire come vivono tra box e biberon

Cristina Marinoni

-
 

Nel Mondiale Superbike porta bene diventare papà. Basta dare un'occhiata alla classifica, in attesa della settima tappa del Campionato (dal 20 al 22 giugno a Misano): i primi tre piloti sono genitori da meno di un anno.

 

Abbiamo approfittato del round di Imola per farci raccontare come la loro vita a 300 chilometri orari gira intorno a pappe e pannolini: oltre al campione in carica Tom Sykes, in testa alla graduatoria, hanno risposto Sylvain Guintoli e Jonathan Rea, che lo seguono. E poi Marco Melandri, padre tra qualche settimana, e Michel Fabrizio. Il pilota romano ha concluso la stagione tra le derivate (con il Grillini Racing Team) proprio sul circuito emiliano; dopo 9 anni di onorata carriera, però, rientra di diritto tra i rider del Campionato motociclistico più avvincente del pianeta.

© Riproduzione Riservata

Commenti