Le pagelle della Nazionale: Buffon è una sicurezza, Pirlo ai titoli di coda?
Getty Images
Le pagelle della Nazionale: Buffon è una sicurezza, Pirlo ai titoli di coda?
Sport

Le pagelle della Nazionale: Buffon è una sicurezza, Pirlo ai titoli di coda?

Valutiamo il doppio impegno degli azzurri dopo le vittorie con Malta e Bulgaria. Per Conte poco di più della sufficienza

La nazionale di Antonio Conte esce dal doppio impegno con Malta e Bulgaria con due vittorie che mettono una seria ipoteca sulla qualificazione agli Europei 2016 come prima in classifica. La sconfitta della Croazia contro la Norvegia (prima terza, ora seconda) fa il gioco degli azzurri che a ottobre potranno raggiungere matematicamente l'obiettivo. Due vittorie di misura, senza un gioco esaltante e con tante incertezze che non sembrano risolversi. Tirando le somme Antonio Conte non può però far altro che dirsi soddisfatto dei risultati, un po' meno delle risposte ottenute sul campo da alcuni giocatori. Chi sono stati i top e flop della settimana azzurra? Per scoprirli continua a cliccare...

La classifica del girone H

686686

Portieri:

Top - Gianluigi Buffon (Juventus) - Il numero 1 nazionale conferma di essere in un ottimo stato di forma e guadagna un'abbondante sufficienza in entrambe i match della nazionale. Contro la Bulgaria ha giocato la sua 150ma partita in azzurro festeggiando con un miracolo nel primo tempo e uno nella ripresa. Dopo il doppio impegno esce con la porta inviolata: in una nazionale in difficoltà è ancora lui la certezza da cui ripartire per ricostruire.

Difensori:

Top - Matteo Darmian (Manchester United) - Dopo l'ottima prestazione contro Malta l'esterno dei Red Devils fatica maggiormente con la Bulgaria pagando il doppio impegno ravvicinato. La sua esperienza con la nazionale di Conte lo conferma comunque uno dei cardini di questa nuova Italia, convincente in fase difensiva e sempre pronto a proporre con il capovolgersi della manovra. Conte (e Van Gaaal) puntano forte su di lui.

Flop - Giorgio Chiellini (Juventus) - In Nazionale per non pensare al difficile avvio in campionato della Juventus il centrale toscano gioca due partite sotto le aspettative. Contro Malta si merita un 5 per le tante disattenzioni che la squadra di Conte rischia di pagare caro, soprattutto nel primo tempo. Meglio nella sfida con la Bulgaria ma è difficile valutare la sua prestazione oltre un risicato 6.

Centrocampisti:

Top - Marco Verratti (Paris Saint Germain) - Dopo la partita contro Malta tutti hanno parlato di delusione per il mediano in forza al club francese. Il riscatto è arrivato però già nella partita contro la Bulgaria dove l'ex Pescara ha preso in mano la linea mediana di Antonio Conte dimostrando di avere tutte le carte in regola per ereditare da Pirlo la direzione d'orchestra.

Flop - Andrea Pirlo (New York FC) - Il doppio impegno con Malta e Bulgaria potrebbe essere l'ultimo della sua lunga carriera in azzurro. L'ex regista della Juventus è sceso in campo solo contro i maltesi ma ha dimostrato di aver già pagato lo scotto di un campionato meno impegnativo della serie A. La forma fisica non lo aiuta e nonostante qualche passaggio "alla Pirlo" il suo apporto alla causa azzurra non sembra più così indispensabile...

Attaccanti:

Top - Stephan El Sharaawy (Monaco) - La sorpresa dell'Italia di Conte è l'ex milanista che contro la Bulgaria scende in campo e stupisce per concentrazione, velocità e talento. Crea buone opportunità, mostra uno stato di forma eccellente e con alcuni guizzi ricorda il giocatore di sole due stagioni fa. Il suo recupero passa anche dalla maglia azzurra, Conte lo sa e punta forte su di lui per un reparto che però manca ancora in potenza nonostante i centimetri di Graziano Pellé.

Allenatore:

Top - Antonio Conte - Dopo tante critiche l'ex allenatore della Juventus si prepara a centrare il primo obiettivo della stagione. Nonostante il gioco tutt'altro che esaltante l'Italia sale in testa al girone a quota 18 punti con due lunghezze di vantaggio sulla Norvegia che ha battuto la Croazia per 2-0. A ottobre contro Azerbaigian e gli stessi norvegesi la nazionale potrà così ottenere la qualificazione matematica e un primo posto prezioso. C'è ancora tanto da lavorare ma al ct azzurro va bene così...

I promossi:

Gianluigi Buffon (Juventus)

Matteo Darmian (Manchester United)

Stephan El Sharaawy (Monaco)

Bocciati:

Giorgio Chiellini (Juventus)

Manuel Pasqual (Fiorentina)

Andrea Pirlo (New York FC)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti