Top e flop della 4a giornata: Cuadrado conquista la Juve, crisi totale alla Lazio
Getty Images
Top e flop della 4a giornata: Cuadrado conquista la Juve, crisi totale alla Lazio
Sport

Top e flop della 4a giornata: Cuadrado conquista la Juve, crisi totale alla Lazio

Nell'ultimo turno di campionato Mandzukic è ancora tra i peggiori in campo, sorprende Bruno Peres del Torino. Ecco i migliori e peggiori

Dopo la quarta giornata di serie A l'Inter comanda la vetta della classifica a punteggio pieno grazie alla vittoria contro il Chievo decisa dal gol di Icardi. Stop interno della Roma con il Sassuolo mentre la Juventus riparte espugnando Marassi con il Genoa per la prima vittoria in campionato. Clamoroso 5-0 del Napoli con la Lazio mentre ulteriori conferme per il Torino di Ventura che continua la sua marcia vincendo contro la Sampdoria di Zenga non pervenuta. Altro passo falso dell'Udinese che nel recupero viene battuta dall'Empoli. Chi sono stati i migliori e peggiori della 4a giornata di serie A? Per scoprirlo continua a cliccare...

Portieri

Top - Florian Tatarusanu (Fiorentina) - Migliore in campo dei viola insieme a Borja Valero, salva per due volte il risultato su Borriello e Matos contribuendo in modo determinante alla vittoria della squadra di Paulo Sousa. Dopo l'addio di Neto i toscani sembrano aver trovato un portiere affidabile su cui puntare. 

Flop - Francesco Benussi (Carpi) - Continuano i problemi tra i pali degli emiliani. La bocciatura di Brkic aveva raccolto consensi quasi all'unanimità ma le ultime due partite mettono in discussione le scelte di Castori. Il gol partita di Babacar era tutt'altro che imparabile. 

Difensori

Top - Bruno Peres (Torino) - Il Torino spazza via la Sampdoria grazie anche alla prova straripante dell'esterno brasiliano che nel primo tempo surclassa Regini e rende la fascia destra la breccia più importante nella difesa sampdoriana. Suo l'assist per il vantaggio di Quagliarella, per tutto il primo tempo è incontenibile. Quando le forze vengono meno Ventura gli concede il lusso della standing ovation. 

Flop - Wesley Hoedt (Lazio) - Serata da incubo per il difensore olandese impiegato da titolare al San Paolo. Higuain lo fa letteralmente impazzire e fin dai primi minuti si capisce come l'ex Az sia l'anello debole della retroguardia di Pioli. Emblematico l'errore in occasione del vantaggio di Higuain,  mix letale di inesperienza e ingenuità. 

Centrocampisti

Top - Allan (Napoli) - Il Napoli di Sarri conquista il San Paolo spazzando via la Lazio con un 5-0 che fa sognare i tifosi partenopei. Mattatore della serata il centrocampista brasiliano che prende in mano il centrocampo e si conferma importante anche in fase offensiva. Secondo gol in campionato e la certezza di essere già diventato un cardine della nuova squadra di De Laurentiis.

Flop - Mato Jajalo (Palermo) - Partita da dimenticare per il centrocampista siciliano che contro il Milan parte titolare mostrandosi in affanno per tutto il match. Spesso in ritardo, impreciso nei passaggi, fa infuriare Iachini in più di un'occasione. Paga l'inesperienza e l'emozione di un palcoscenico importante, bocciatura senza appello. 

Attaccanti

Top - Mohamed Salah (Roma) - L'egiziano mostra all'Olimpico il perché del forte investimento per averlo nella capitale. Parte a ritmi compassati ma quando ingrana la marcia si sente la differenza di passo con gli avversari. Prima rete con la maglia della Roma che vale un pareggio non facile contro l'ottimo Sassuolo. Una critica? A volte dovrebbe fare un dribbling di meno...

Flop - Mario Mandzukic (Juventus) - La punta ex Atletico Madrid non conferma la splendida prova di Manchester e contro il Genoa alimenta le perplessità di chi ha valutato tiepidamente il suo acquisto. Sbaglia tutto lo sbagliabile e dimentica quel killer instinct che lo ha reso un bomber tra i più spietati d'Europa: colpo della Juve o dell'Atletico?

Allenatori

Top - Maurizio Sarri (Napoli) - Dopo i cinque gol in Europa League il Napoli si ripete con la manita alla Lazio di Pioli. Dieci gol in due partite che hanno fatto ricredere tanti scettici sulla scelta di assumere il toscano come allenatore. La formazione inizia ad ingranare, il centrocampo ha convinto e in difesa l'innesto di Koulibaly sembra aver dato solidità al reparto per un undici che può solo crescere. 

Flop - Stefano Pioli (Lazio) - Continua la profonda crisi della Lazio che dopo essersi fatta raggiungere in pieno recupero dal Dnipro in Europa League crolla per 5-0 al San Paolo. Sconfitta senza appello per una squadra che sembra aver perso le certezze dello scorso anno e che non ha ancora trovato l'apporto sperato da tanti nuovi acquisti. I tifosi sono furiosi e chiedono risposte: urge un cambio di rotta, immediato. 

La flop 11 della 2a giornata di Serie A

Benussi (Carpi)

Regini (Sampdoria), Hoedt (Lazio), Izzo (Genoa), Lazaar (Palermo)

Jajalo (Palermo), Bruno Fernandes (Udinese), Gobbi (Chievo Verona)

Mandzukic (Juventus), Muriel (Sampdoria), Matri (Lazio) 

La top 11 della 2a giornata di Serie A

Tatarusanu (Fiorentina)

Bruno Peres (Torino), Koulibaly (Napoli), Chiellini (Juventus), Cannavaro (Sassuolo)

Allan (Napoli), Cuadrado (Juventus), Politano (Sassuolo), Borja Valero (Fiorentina)

Higuain (Napoli), Salah (Roma), Bacca (Milan)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti