RETROSCENA - Osvaldo, la lite e via. Con il sogno di giocare nel Boca...
Ansa
RETROSCENA - Osvaldo, la lite e via. Con il sogno di giocare nel Boca...
Sport

RETROSCENA - Osvaldo, la lite e via. Con il sogno di giocare nel Boca...

Dopo i fatti di Torino verrà multato e messo sul mercato. Un mese fa si era aperta la pista per la squadra del suo cuore

La storia tra l'Inter e Osvaldo potrebbe già essere ai titoli di coda. La lite di Torino con Icardi e, soprattutto, le parole rivolte a Mancini in quegli istanti concitati dopo che il compagno di squadra non aveva passato a Daniel il pallone del possibile 2-1, non sono piaciuti in società. Sicura una maxi multa, possibile l'esclusione dalla gara con il Genoa e da non scartare l'idea che nel prossimo mese gli uomini di mercato nerazzurri cerchino soluzioni diverse in attacco. Finale choc per un'avventura iniziata sotto i migliori auspici e che si è consumata tutta in una notte. Mancin era parso molto irritato già nella pancia dello Stadium, quando aveva sottolienato che non è con epsiodi simili che si costruiscono grandi squadre. Da quanto è stato ricostruito, poi, Osvaldo non si è placato nemmeno in fretta e il confronto duro con compagno e tecnico è andato avanti anche negli spogliatoi.

Cederlo nel mercato di genanio non è semplice, perché l'attaccante della nazionale italiana è di proprietà del Southampton che l'ha girato in prestito all'Inter con diritto di riscatto fissato a 7 milioni di euro. Una buona operazione per Ausilio, ma anche un vincolo. Per trovargli una nuova sistemazione, infatti, bisogna essere d'accordo in quattro e i tempi sono stretti. Il retroscena che Panorama.it aveva svelato all'inizio di dicembre potrebbe, però, aiutare i protagonisti della vicenda. Allora si era parlato della volontà del Boca Juniors di fare shopping in Italia e Osvaldo è grande tifoso, così come Tevez, della squadra argentina. Se oggi i dirigenti del Boca tornassero a bussare, potrebbero trovare la porta aperta. La lite di Torino non ha fatto altro che riaprire una suggestione che pareva sigillata dalle presentazioni del giocatore, che ha avuto qualche difficoltà fisica di troppo, ma che quando è stato impiegato non ha fatto male. Anzi. Se partisse Osvaldo, Mancini cercherebbe un'altra punta di riserva oltre a dare spazio al giovane Bonazzoli. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti