Sport

Olimpiadi: il diario del 5 agosto

Gli uomini del fioretto sono d'oro. Beffa atroce per la Cagnotto. Bolt oro in 9''63 davanti a Blake e Gatlin Fuori Pistorius nei 400 metri. Lo Speciale su Londra 2012 - il medagliere - Rai contro Sky

Londra 2012 5 agosto 14

Il quartetto maschile del fioretto con le medaglie d'oro – Credits: Ansa

23,50 Pugilato: Russo in semifinale dopo aver battuto il cubano Larduet in un match duro e a tratti ricco di scorrettezze, finito tra i fischi del pubblico inglese. Il punteggio è stato 12-10. Russo è già sicuro di aver conquistato almeno il bronzo

22,50 Atletica: a Bolt la finale dei 100 metri. Stratosferico Usain Bolt che ha conquistato l'oro olimpico con 9''63 a soli 4 centesimi dal suo primato del mondiale del 2009. Una prestazione incredibile che gli ha consentito di tenere dietro Blake (argento) e Gatlin (bronzo). In sette hanno corso sotto i 10 secondi.

21,55 Cagnotto: "Mi hanno maledetto. Ora basta". Grandissima delusione per Tania Cagnotto che ha perso il bronzo per 20 centesimi di punto: "Mi hanno maledetto a questi Giochi. Perdere un bronzo per venti  centesimi... Ora basta, sono contenta della mia carriera, oggi sono delusa, ma  ho avuto anche un sacco di soddisfazioni. Adesso sto male ma è anche  tanta la tensione. Avrei pianto con qualsiasi risultato, devo  scaricarmi. I Giochi non fanno per me, questo era il mio sogno, ma la  vita è un'altra".

21,50 Atletica: Pistorius fuori nei 400 metri. Il sudafricano è arrivato ottavo nella sua semifinale e non parteciperà alla finale. Per lui comunque la soddisfazione di aver passato il turno nelle batterie e di essere stato il primo atleta amputato ammesso ai Giochi per normodotati.

21,35 Scherma: ORO FIORETTO MASCHILE A SQUADRE per l'Italia. Battuto in finale il Giappone per 45-39 . E' stato un confronto durissimo in cui i giapponesi sono partiti meglio arrivando a condurre dopo i primi due assalti con Miyake e Ota. Poi Cassarà e Avola hanno ribaltato il risultato. La stoccata decisiva l'ha portata Baldini contro Ota. Bellissimo gesto dell'allenatore giapponese che ha concesso la pedana alla riserva Awaji nel penultimo assalto contro Cassarà per consentirgli di ricevere la medaglia che altrimenti gli sarebbe stata negata. Escluso Miyake che aveva vinto contro Baldini (5-3) e pareggiato con Avola (4-4).

21,10 Pallanuoto: Setterosa eliminato dopo la sconfitta per 9-6 patita dagli Stati Uniti.

21,03 Atletica: Blake e Gatlin più veloci di Bolt in semifinale ma entrambi rallentando nel finale. Blake ha corso in 9''85 (secondo Gay) mentre Bolt, che ha smesso di spingere ai 60 metri, ha fermato il cronometro sul 9''87. Il più rapido di tutti è stato però lo statunitense Gatlin: 9''82. Si annuncia una finale su tempi strepitosi. In pista alle 22,50.

20,57 Tuffi: Cagnotto beffa crudele nella finale del trampolino da 3 metri. Finisce quarta staccata di soli 20 centesimi dal bronzo della messicana Laura Sanchez. Oro alla cinese Wu Minxia.

20,35 Beach volley: eliminate Cicolari-Menegatti nei quarti di finale del torneo femminile. Le due italiane sono state spazzate via in due set dalle americane Walsh-May, campioni in carica da Pechino 2008.

19,55 Pallavolo donne: Italia battuta dalla Russia al termine di una partita a lungo in equilibrio e decisa solo al tie break (15-11 per le russe). Azzurre che hanno condotto: 26-24 19-25 25-22 16-25 11-15. L'Italia chiude al secondo posto nel suo girone.

19,45 Omnium: beffato Viviani che scivola giù dal podio (6°) nella prova del chilometro da fermo che chiude il programma dell'Omnium. A lungo era stato primo e in zona medaglia. Nei quattro giri finali ha chiuso in 1'04''239 (9°). Oro al danese Hansen.

18,20 Omnium: Viviani chiude 5° nella prova scratch 15 km che è la penultima del multiplo del ciclismo su pista. L'azzurro è ora primo a pari merito con il francese Cocquard e il danese Hansen con 25 punti. Quarto il tedesco Kluge (29 punti) favorito nella prova del chilometro individuale che assegnerà le medaglie.

17,15 Tennis: Andy Murray si vendica di Federer e conquista la medaglia d'oro: 6-2 6-1 6-4 in un'ora e 56 minuti giocando una partita perfetta. Lacrime per lui che sull'erba di Wimbledon in luglio aveva perso proprio contro lo svizzero la finale del torneo più importante del mondo. Federer chiude la carriera senza ori olimpici in singolo. Il bronzo va all'argentino Del Potro

17,10 Ginnastica: Alberto Busnari nel cavallo con maniglie ottiene uno straordinario e amaro quarto posto con 15,600, beffato dall'inglese Whitlock che a sorpresa in finale compie un esercizio quasi perfetto e supera l'azzurro per 2 decimi di punto. L'oro va all'ungherese Berki che pareggia il 16,066 dell'idolo di casa Smith ma vince perché parte da una nota di partenza superiore. Grande delusione per i fan di casa, gelati dal verdetto.

15,20 Scherma: Fioretto uomini a squadre in finale dopo aver travolto gli Stati Uniti in una semifinale-lampo vinta per 45-24 . I fiorettisti azzurri hanno dominato schierando il giovane Avola (classe 1989) al posto di Aspromonte che aveva deluso nei quarti di finale. Usa costretti sempre ad inseguire. La finale per la medaglia d'oro è in programma alle 20,15 contro la vincente il Giappone di Ota che ha superato la Germania.

14,25 Maratona donne: Gelana (Etiopia) conquista la medaglia d'oro con record olimpico: 2h 23' 07''. Alle sue spalle la keniana Jeptoo e la russa Petrova. Bene l'italiana Valeria Straneo che ha chiuso ottava in 2h 25' 26''. Quattro europee nelle prime otto posizioni e sconfitta a sorpresa della Kheitany che era la grande favorita della vigilia.

13,50 Tiro a segno: Giordano chiude quinto nella finale della pistola 50 metri. Oro al coreano Jim. L'italiano era entrato in finale come ottavo in classifica.

12,45 Tiro a segno: Giuseppe Giordano in finale nella pistola 50 metri dopo aver vinto lo shootoff a cinque precedendo di 0.1 il portoghese Costa. E' ottavo in classifica staccato di 10 punti dal leader, il coreano Choi (569).

12,40 Scherma: Fioretto uomini a squadre qualificato per le semifinali dopo un battaglia contro la Gran Bretagna trascinata da un pubblico straordinario. Gli azzurri hanno vinto 45-40 dopo aver condotto per tutto l'assalto. Male Aspromonte, decisivi Baldini e Cassarà. Fuori a sorpresa la Cina contro il Giappone: comunque vada l'Italia chiude prima nel medagliere della scherma.

11,50 Omnium: Elia Viviani rimane in zona medaglia dopo la prova a inseguimento sui 4 chilometri nell'Omnium di ciclismo su pista. L'azzurro si è classificato al sesto posto (4'28''499) e nella graduatoria dopo le prime quattro prove è quarto alle spalle di O'Shea, Clancy e Hansen. Nel pomeriggio lo scratch e il crono di 1 km che assegneranno le madaglie.

© Riproduzione Riservata

Commenti