Thearon W. Henderson/Getty Images
Sport

Nba: San Antonio-Golden State, la partita dei record

I Warriors per raggiungere i Bulls '95-'96, gli Spurs per eguagliare il primato di vittorie in casa. Questa notte la sfida in Texas

Due vittorie per diventare la squadra con il miglior record di sempre in stagione. Due vittorie per diventare l’unica franchigia della storia a chiudere la regular season senza nessuna sconfitta in casa. In mezzo, c’è la loro sfida: Golden State e San Antonio, le due squadre che stanno dominando l’Nba 2015-2016, si incontreranno stanotte in Texas (all’una ora italiana) con la possibilità di eguagliare il record di vittorie assolute, per i Warriors, e di vittorie in casa, per gli Spurs, e mantenere vivo il sogno di superarli nell’ultima partita della stagione.

WARRIORS Steph Curry e soci sono arrivati con il serbatoio quasi a secco al traguardo della regular season – l’ultima vittoria contro Memphis è arrivata in volata, 99-100, dopo aver accumulato una svantaggio di 10 punti a 6.30 minuti dalla fine – ma stanno lottando a denti stretti per riuscire a raggiungere (potrebbero farlo questa notte) gli stracitati Chicago Bulls ‘95-’96 - quelli di Jordan, Pippen, Kukoc… - capaci di inanellare 72 vittorie in stagione, per poi provare a batterli nell'ultima partita della stagione, in casa, contro Memphis.

SPURS Il record di vittorie casalinghe sembra interessare decisamente meno a Gregg Popovich –  ‘se non c’è premio non c’è primato’, il concetto ribadito più e più volte dal sardonico coach degli Spurs - che però nella sfida contro i Warriors ha deciso di schierare, guarda caso, tutti i suoi effettivi, ivi compresi LaMarcus Aldridge, Danny Green, Manu Ginobili, Kawhi Leonard e Tony Parker, tenuti a riposo nella sconfitta dello scorso venerdì a Denver. Vincendo San Antonio eguaglierebbe il record di 40 vittorie in casa dei Boston Celtics 1985-1986 con la possibilità di superarlo nell’ultima sfida casalinga contro gli Oklahoma City Thunder.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti