Harden, Curry e i record. 5 cose da ricordare della settimana Nba
Getty Images
Harden, Curry e i record. 5 cose da ricordare della settimana Nba
Sport

Harden, Curry e i record. 5 cose da ricordare della settimana Nba

Dal nuovo career high del Barba al crossover del fenomeno dei Warriors che ha messo a sedere Paul. Ecco cosa non potevate perdere

I 51 punti di James Harden

Con poco più di 10 giorni al termine della regular season molte squadre - salvo quelle ancora impegnate nella corsa all'ottavo posto, tra cui la Boston di Gigi Datome – hanno già iniziato a tirare i remi in barca, risparmiando fisico ed energie per i playoff, la scorsa settimana Nba ha comunque registrato una serie di eventi e record da ricordare.

Su tutti, il nuovo career high di James Harden. I 51 punti del Barba (con 8 su 9 da tre punti) contro i Sacramento Kings sembrano aver messo definitivamente la parola fine sulla corsa all'Mvp della stagione 2014-2015.

Il crossover di Curry a Paul

In molti (e per molto tempo) si ricorderanno quanto successo allo Staples Center di LA. Soprattutto se lo ricorderà Chris Paul, che nella sfida dei suoi Clippers contro i Golden State Warrios è stato messo letteralmente a sedere da un micidiale doppio crossover dietro la schiena del nuovo fenomeno della lega – oltre che principale contendente di Harden per il titolo di Mvp – Stephen Curry

Le 1000 partite di Tony Parker

Tony Parker, playmaker 32enne dei San Antonio Spurs. Getty Images

Grazie alla vittoria degli Spurs contro Miami Tony Parker ha toccato quota 1000 partite e soprattutto 719 successi in Nba, che rappresenta la percentuale di vittorie più alta per un giocatore. Il play francese è riuscito a fare meglio anche di Scottie Pippen (715) e del compagno di squadra Tim Duncan (707).

Nowitzki oltre quota 28mila punti

Con la tripla del 73-79 messa a segno nel terzo quarto della partita tra Dallas e Oklahoma City Dirk Nowitzki ha raggiunto i 28mila punti realizzati in carriera. Così il tedesco, attualmente al settimo posto della classifica marcatori all time, si è avvicinato ulteriormente a Shaquille O'Neal, fermatosi a quota 28.596.

Spurs da record

I big three di San Antonio. Getty Images

Con la vittoria (103-91) su Orlando i San Antonio Spurs hanno staccato il biglietto per la diciottesima stagione consecutiva. Merito di una squadra e di un gruppo storico, soprattutto nei suoi interpreti principali, con il veterano Tim Duncan che in questa stessa settimana ha superato quota 10mila canestri dal campo diventando uno degli 11 giocatori a raggiungere il traguardo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti