Nba, Golden State-Cleveland: la guida alle Finals
Getty Images
Nba, Golden State-Cleveland: la guida alle Finals
Sport

Nba, Golden State-Cleveland: la guida alle Finals

Il pronostico, i protagonisti, le sfide e gli orari tv della finale tra Warriors e Cavs

Ancora poche ore di attesa e poi sarà il momento della sfida tra Golden State e Cleveland, una delle finali più attese (anche per gli inediti 7 giorni di pausa dopo le finali di Conference) degli ultimi anni. Da una parte il figliol prodigo dell'Ohio LeBron, tornato a casa per regalare ai Cavs il primo titolo della loro (triste) storia.

Dall'altra Steph, al momento il giocatore più elettrizzante dell'intera lega. Nonostante siano quanto di più diverso possa esistere su un campo di pallacanestro - uno è alto 213 centrimetri e pesa 113 chili, l'altro supera appena il metro e novanta.. – è il duello tra James e Curry ad accendere la fantasia di appassionati e addetti ai lavori su una serie difficile da leggere - forse mai come quest'anno – e piena zeppa di sfide nella sfida..





LeBron James vs Steph Curry

LeBron James nel suo classico rituale pre partita di lanciare il borotalco. Getty Images

27,6 punti, 10,4 rimbalzi, 8,3 assist i numeri di LeBron James nei playoff 2015. 29,2 punti e 6,4 assist quelli dell'Mvp Curry. Inutile girarci intorno: la finale tra Golden State e Cleveland passerà inevitabilmente da loro, che si incroceranno poco in campo – Barnes dovrebbe occuparsi di James, mentre su Curry potrebbero fare staffetta Dellavedova e Irving (se starà bene) – ma che avranno in mano la serie dal punto di vista emotivo.

A favore del Prescelto ci sarebbero anche 2 titoli e 5 finali giocate (una con i Cavs e quattro con Miami). D'altra parte l'Mvp è in grado di accendere i 20 mila spettatori dell'Oracle Arena - i Warriors hanno il fattore campo a favore – come nessuno nell'Nba. 

Le squadre

Getty Images

Con 67 partite vinte (e 15 perse) in stagione regolare nella durissima Western Conference, ci sono pochi dubbi su quale sia la "squadra migliore"; anche perché i Warriors possono vantare numeri da capogiro in quasi tutte le caselle statistiche: 27,4 assist di media a partita, 96,4 punti concessi agli avversari ogni cento possessi, 46-3 di record alla Oracle Arena..

Dal canto suo Cleveland (53-29) da gennaio in poi ha letteralmente cambiato passo mettendo insieme un record di 36 vinte e 10 perse che è persino migliore di quello dei Warriors di Curry, contro cui il bilancio personale di James e di 5 vinte e due perse. 

Gli Allenatori: Kerr vs Blatt

Steve Kerr insieme a Steph Curry. Getty Images

Una delle grandi curiosità della serie sarà vedere alle prese con le Finals due allenatori alla prima stagione in Nba come sono Steve Kerr e David Blatt. Stando a quanto fatto vedere in stagione regolare, e dato il rapporto di fiducia che è stato in grado di costruire con i suoi giocatori, il coach dei Warriors sembrerebbe favorito, ma non dimentichiamo che Blatt ha alle spalle una lunga serie di vittorie in Europa sia a livello di club (campionato ed Eurolega) che di Nazionale – vedasi i campionati europei vinti con la Russia nel 2007 –. Tutta esperienza sulla quale Kerr, che dopo il ritiro è stato commentatore tv per oltre 10 anni, non potrà contare. 

Le franchigie

I Cleveland Cavs durante la finale del 2007 persa contro San Antonio. Getty Images

Warriors-Cavs è anche la sfida tra due franchigie famose per aver assaporato poche gioie nella loro storia sportiva. In particolare Cleveland non ha mai vinto un titolo Nba e l'unica finale l'ha raggiunta nel 2007 - c'era James, nella sua prima incarnazione in maglia Cavaliers – quando venne sconfitta nettamente per 4-0 dai San Antonio Spurs. 

I Warriors invece hanno vinto 3 titoli nella loro storia, ma l'utlimo risale addirittura al 1975 (anno della loro ultima apparizione alle Finals), quando sconfissero in una incredibile serie finale i favoritissimi Washington Bullets.

Le triple di Golden State. Ma anche di Cleveland...

Curry ha chiuso la stagione regolare con 286 triple realizzate, record di sempre nella Nba. Getty Images

Primi in tante statistiche (non solo offensive) i Warriors sono anche la squadra con più triple realizzate in stagione regolare. Sono 883 i tiri da tre punti infilati da Golden State, di cui 286 di Steph Curry – che ha superato il suo stesso record di 272 triple realizzate in stagione – e 239 da Klay Thompson che insieme all'Mvp forma la micidiale coppia di "fratelli" ribattezzata "Splash Brothers".

Dall'altra parte i Cavs non sono messi tanto peggio; nella regular season hanno totalizzato 826 triple (nuovo record di franchigia e ottavo record all-time) con Irving e J.R. Smith tra i primi 15 giocatori per tiri da tre realizzati. 

Il fattore campo

La marea gialla dei tifosi della Oracle Arena di Oakland. Getty Images

Vincere fuori casa non sarà semplice per Warriors e Cavs. Il record dei Warriors, che avranno il fattore campo a favore, ad Oakland è di 39-2 in stagione regolare (secondo record di sempre) e 46-3 se prendiamo anche le serie di playoff. Merito anche della spinta dei tifosi della Oracle Arena, tra le più "calde" e rumoroso dell'intero panorama Nba. I Cavs però hanno vinto 26 delle ultime 28 partite in casa...

I protagonisti più (o meno) attesi

Kyrie Irving è stato poco utilizzato nelle prime serie di playoff a causa di un infortunio al ginocchio. Getty Images

Non ci sarà solo la sfida LeBron-Curry ad impreziosire le Finals 2015. Sia Cavs che Warriors infatti possono puntare su un supporting cast di tutto rispetto, impreziosito da alcune individualità che potrebbero fare la differenza con gli adattamenti di metà serie.

A Cleveland, che sta facendo a meno di Kevin Love (out fino a fine stagione per un infortunio alla spalla), tutti aspettano il ritorno di Kyrie Irving; o meglio, del "vero" Irving, quell capace di scollinare oltre quota 50 punti in stagione regolare e di mandare in tilt qualsiasi difesa con i suoi cambi di direzione spacca caviglie. Il play dei Cavs è stato finora utilizzato a mezzo servizio a causa di ripetuti guai al ginocchio, ma se dovesse riprendersi anche i pronostici sulla serie potrebbero cambiare. 

In casa Golden State il cast di supporto a disposizione di Curry è molto più ampio, e tutti si aspettano che date le attenzioni suscitate dal numero 30 dei Warriors i vari Thompson, Iguodala e Livingstone possano trovare punti importanti con l'andare avanti della serie. 

Il pronostico

Curry e i Warriors festeggiano il titolo di campioni della Western Conference. Getty Images

Tutti ma proprio tutti danno i Warriors come favoriti, e un pronostico di 4-2 per Golden State può sembrare persino ottimistico nei confronti dei Cavs. Eppure con LeBron sul parquet è lecito aspettarsi di tutto. Soprattutto in una finale..

Così in tv

Getty Images

L'inizio delle Finals è fissato per giovedì alle 21.00, ora di Oakland. In Italia l'appuntamento è per le ore 3.00 di questa notte con Sky che trasmetterà tutte le partite in diretta su Sky Sport 2 HD.

Qui il calendario completo delle partite: 

GARA 1: Giovedì 4 giugno a Oakland.

GARA 2: Domenica 7 giugno a Oakland

GARA 3: Martedì 9 giugno a Cleveland

GARA 4: Giovedì 11 giugno a Cleveland

GARA 5: Domenica 14 giugno a Oakland

GARA 6: Martedì 16 giugno a Cleveland

GARA 7: Venerdì 19 giugno a Oakland



Ti potrebbe piacere anche

I più letti