Napoli-Inter, Coppa Italia: precedenti, pronostico e uomini chiave
Ansa
Napoli-Inter, Coppa Italia: precedenti, pronostico e uomini chiave
Sport

Napoli-Inter, Coppa Italia: precedenti, pronostico e uomini chiave

Sarri contro Mancini vale la semifinale. Passato e quote scommesse dicono Higuain, ma l'incrocio è molto aperto...

Napoli contro Inter vale una semifinale di Coppa Italia, ma anche molto di più. Perché per Sarri rappresenta il sogno di poter continuare a inseguire il Tripletino azzurro (scudetto, Europa League e coppa nazionale) o, almeno, di non interrompere il flusso positivo che ha spinto la squadra in testa alla classifica. Mancini, invece, ha bisogno di invertire la marcia e portare la sua Inter fuori dalle secche di un periodo di crisi: 4 punti nelle ultime 4 giornate o, allargando l'obiettivo, 17 nelle ultime 10.

L'andamento di questa Coppa Italia ha piazzato la sfida tra la prima e la terza della serie A dalla stessa parte del tabello dove si trova anche la seconda: Juventus. Scherzo del destino che costringe le migliori a una sorta di playoff per arrivare a Roma e dentro questa casualità c'è per l'Inter anche l'aggravante di doversi giocare la prima fiche su campo nemico. Esattamente come un anno fa quando una scivolata di Ranocchia a un passo dai supplementari fece infuriare Mancini e mandò avanti il Napoli.

Difficile immaginare un largo ricorso al turnover in una serata che vale tanto. Higuain sì o no? Possibile che Sarri immagini per lui un impiego part time in modo da non spremerlo troppo ma, allo stesso tempo, di tenerlo a disposizione per tutte le evenienze. Mancini cambierà qualcosa, ma senza terze linee e con il rientro di Felipe Melo che ha bisogno di mettere minuti nella gambe dopo la squalifica ed è l'uomo d'equilibrio mancato nelle ultime settimane a una squadra che si è scoperta improvvisamente fragile dietro e poco protetta.

Napoli-Inter, i precedenti di Coppa Italia

Sono 10 i precedenti tra Napoli e Inter in Coppa Italia e il computo generale è favorevole ai nerazzurri che hanno conquistato 4 vittorie e 4 pareggi contro 2 sole sconfitte. Non è una novità lo scontro diretto, visto che è andato in scena in 3 delle precedenti 5 edizioni e sempre all'altezza dei quarti di finale: il Napoli è passato 2 volte e l'Inter una sola.

In assoluto è la quinta volta che le due squadre si sfidano a questo punto del torneo, mentre il confronto più nobile è stato una finale nell'edizione 1977-1978 vinta dai nerazzurri 2-1 con le reti di Altobelli e Bini.

Nelle partite al San Paolo il Napoli ha tenuto la porta inviolata nelle ultime tre occasioni in cui hanno ospitato i nerazzurri.

Napoli, una sola sconfitta nelle ultime sette

La Coppa Italia è uno dei terreni di caccia preferito per il Napoli degli ultimi anni e non solo per la vittoria nella finale di Roma del 3 maggio 2014 passata alla storia per la morte di Ciro Esposito. I partenopei sono ai quarti di finale per la quinta volta nelle ultime 6 edizioni e in 3 di queste hanno raggiunto le semifinali.

Solo una volta nelle ultime 16 partite di Coppa Italia non c'è stato un gol degli azzurri: Napoli-Lazio 0-1 semifinali 2014-2015. Questa è anche l'unica gara conclusa con una sconfitta nelle ultime 7 giocate nella manifestazione.

Inter, niente semifinale dal 2012-2013

L'Inter è nei quarti di finale per la dodicesima volta nelle ultime 13 edizioni, anche se le semifinali mancano dalla stagione 2012-2013. Una difficoltà testimoniata dall'andamento delle gare giocate nel recente passato dai nerazzurri: una vittoria e una sconfitta alternate nelle 5 partite che precedono la sfida del San Paolo.

L'allarme per Mancini nasce anche dal dato sul rendimento esterno nella manifestazione: 4 sconfitte consecutive e una sola rete segnata che risale ormai all'aprile 2011 e a una eliminatoria all'Olimpico contro la Roma. Mancini ha un attacco che realizza con difficoltà (25 in campionato), ma una difesa che è ancora la migliore della serie A (13) e se la dovrà vedere contro il miglior reparto offensivo (41).

Higuain ammazza-Inter

I riflettori sono puntati tutti su Gonzalo Higuain, che difficilmente Sarri lascerà in panchina per tutta la gara pur lasciando spazio ad alcuni dei giocatori che stanno facendo meno campo. L'argentino ha sempre segnato contro l'Inter nelle gare al San Paolo: 5 gol in 360 minuti tra serie A e Coppa Italia. Le sue condizioni di forma sono strepitose: 22 reti in 24 gare stagionali con un 20 su 20 quasi da record in campionato.

Tornando con la memoria al passato, Higuain è stato anche l'uomo che ha deciso entrambi i quarti di finale cui ha preso parte: Lazio nel 2013-2014 (1-0) e Inter nel 2014-2015 (1-0). Cecchino.

I bookmaker puntano sul Napoli

La favorita della sfida del San Paolo è il Napoli, sia per il momento differente che le due squadre stanno attraversando nella stagione, sia per il fattore campo che spesso si è rivelato decisivo. Il passaggio del turno dei partenopei è quotato intorno all'1,35.1,40 contro i 2,90-3,00 dell'Inter.

La vittoria entro i 90 minuti senza supplemnetari ed eventuali rigori vede ridursi, però, la forbice lasciando immaginare un confronto più equilibrato: 1,90 è la media per il successo del Napoli, 3,80 per il pareggio e 5,00 per il blitz esterno dell'Inter. Quanti gol? I bookie si immaginano una sfida non troppo ricca di reti: l'over 3.5 è quotato 2,90.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti