Blitz del Psg: Cavani va a Parigi

Leonardo a Roma per pagare la clausola rescissoria e prendere l'uruguaiano. Per il Matador 10 milioni netti per 5 stagioni - Cavani al Psg e Lavezzi finisce sul mercato - CALCIOMERCATO IN DIRETTA

Edinson Cavani

Le strade di Cavani portano verso la Francia e il Psg. Eccolo il club disposto a coprire per intero la clausola rescissoria che tiene ancora legato il Matador al Napoli: 63 milioni di euro netti che, al lordo di commissioni e contributo di formazione per i precedenti club dell'uruguaiano, fanno oltre 67 milioni. Il blitz è scattato ieri nel pomeriggio e ha visto il dg dei parigini, Leonardo, volare a Roma per incontrare il presidente De Laurentiis negli uffici della Filmauro. Ancora non c'è l'annuncio ufficiale, visto che il Psg ha messo sul tavolo una cifra vicinissima a quella della clausola ma non proprio coincidente e con anche un sistema di bonus. 

De Laurentiis è fermo sulle sue posizioni e quindi la trattativa dovrà proseguire ancora. Però dopo settimane di stallo in cui nessuno si era avvicinato alla soluzione del caso, finalmente il Napoli ha sul tavolo un'offerta concreta e irrinunciabile non solo perché una volta coperta la clausola il destino del Matador è nelle mani del calciatore e non del club. Nessun inserimento di Ibrahimovic (con in aggiunta 40 milioni di euro) come possibile contropartita. Se ne era parlato per qualche ora, ma il procuratore Mino Raiola ha smentito tutto: "Cavani al Psg? Non vivo di ipotesi. C'è un ostacolo da superare che già sappiamo, la clausola. Non metto bocca, se no scateno un putiferio. Come vedo la coppia Cavani-Ibra? Con Ibra posso giocare anch'io".

In ogni caso per essersi mosso con così grande decisione su Cavani, il Psg deve essere sicuro di avere anche il gradimento del giocatore. Al vertice di Roma, insieme a De Laurentiis (appena rientrato dalla Grecia) e a Leonardo c'era anche Pierpaolo Triulzi, manager del giocatore che avrà un contratto da 10 milioni netti fino al 2018. Stipendio da top player che il Napoli non è in grado di garantire malgrado gli sforzi compiuti un anno fa per adeguare l'ingaggio di Cavani al suo valore. Edinson, che ha sempre confessato di avere il sogno di giocare nel Real Madrid, ha chiamato ieri Pastore per chiedere informazioni sul Psg e sullo stile di vita a Parigi. Difficile che il Flaco ne abbia parlato male.

Prima del blitz del Psg al Napoli erano arrivate solo proposte lontanissime dalla clausola di rescissione: il Chelsea aveva offerto 35 milioni di euro più il cartellino di Torres, il Manchester City era arrivato a circa 50 e il Real Madrid concretamente non si era mai mosso con una vera e propria proposta. Indiscrezioni dicono che, prima di sedersi al tavolo con Leonardo, De Laurentiis abbia contattato Florentino Perez offrendo il giocatore per 70 milioni. Nulla di fatto. Anche il Monaco era rimasto alla finestra prendendo qualche informazione e nulla più. Ora Leonardo e gli sceicchi hanno fatto saltare il banco. Resta solo da attendere la risposta del Napoli. La sensazione è che presto De Laurentiis sarà impegnato a investire quei soldi per rendere ancora più competitiva la squadra in mano a Benitez: Dzeko è il primo della lista.

© Riproduzione Riservata

Commenti