Psg: 59 milioni per Cavani. Ma De Laurentiis nega

"Nessuna offerta per il Matador. Parte solo per 63 milioni di euro". E a Parigi scoppia il mal di pancia di Ibra

Cavani

– Credits: Edinson Cavani (LaPresse)

E' un vero giallo di mercato quello che si sta sviluppando intorno a Edinson Cavani che intanto si è chiuso nel silenzio e sta trascorrendo un periodo di riposo dopo la Confederations. Nelle ultime ore bisogna registrare il ritiro dalla corsa all'attaccante a parte di Manchester City e Chelsea. Rimangono solo il Real Madrid, che è la destinazione preferita dell'uruguaiano, e il Psg. In Francia si scrive addirittura di un'offerta del Psg da 59 milioni di euro, molto vicina ai 63 della clausola rescissoria fissata un anno fa al momento della firma del rinnovo del contratto fino al 2017.

Sarebbe un'offerta in grado quasi di far cadere anche le resistenze del presidente dei partenopei, Aurelio De Laurentiis, che però in serata smentisce tutto e manda un segnale preciso al giocatore e al suo entourage: "Non ci sono offerte per Cavani da parte del PSG. Se qualcuno lo vuole deve pagare i 63 milioni di euro della clausola, non un euro di meno. Il Napoli è una società ricca, che rispetta il fair play finanziario e non abbiano necessità di cedere nessuno dei nostri calciatori. Saremmo felici di tenere il calciatore, che ha un contratto fino al 2017".

Insomma uno stop in piena regola che gela le speranze dei parigini. Anche il tecnico del Psg, Laurent Blanc, si era sbilanciato definendo Cavani un "giocatore fantastico" e ammettendo la volontà di allenarlo. De Laurentiis però è inamovibile ed è supportato da Benitez, che riabbraccerebbe volentieri il Matador riconsegnandogli il centro del progetto tattico del Napoli. Intanto, però, l'uscita Blanc e l'offerta del Psg stanno creando un caso tra i transalpini. Ibrahimovic non l'avrebbe presa bene tanto da tornare a lasciar filtrare la volontà di andarsene dopo solo un anno di contratto. Dove? Difficile trovare una destinazione altrettanto ricca e prestigiosa. Potrebbe essere il Real Madrid, se molla la presa di Cavani. Oppure il Chelsea di Mourinho. Ma il triangolo è ancora lontano dal realizzarsi.

© Riproduzione Riservata

Commenti