Napoli: Bigon e Benitez ai ferri corti

Sistematicamente scavalcato dall'allenatore nelle operazioni di mercato, il diesse potrebbe presto decidere per un nuovo club. Al suo posto l'ex Fiorentina Pantaleo Corvino?

Rafa Benitez e (con la mano sul mento) Riccardo Bigon: era lo scorso agosto, poi i rapporti si sono presto incrinati... – Credits: Ansa.

Nicolò Schira

-

Un rapporto saturo e che potrebbe esaurirsi a giugno: l'avventura di Riccardo Bigon al Napoli appare destinata al capolinea. Per liberarsi dai partenopei in caso di chiamata da un altro club, il diesse dovrebbe pagare una penale ad Aurelio De Laurentiis di circa 8 milioni, tuttavia lo scenario attuale autorizza ipotesi di separazione.

Bigon è infatti sempre più ai margini delle decisioni riguardanti le operazioni di mercato, condotte ora in prima persona da un manager decisionista - all'inglese - come Rafa Benitez, che si avvale in prima persona dell'avvocato Manuel Garcia Quillon, con il quale scavalca Bigon interagendo e impostando le trattative direttamente con Aurelio De Laurentiis. Una "sfiducia" che viene da lontano: Bigon negli ultimi mesi aveva infatti chiuso i colpi Astori e Antonelli, bocciati però senza mezzi termini da Benitez al momento di mettere le firme sui contratti. E gli stessi acquisti degli ultimi anni targati Bigon, come Behrami, Dzemaili e Pandev (fedelisismi di Mazzarri e non più al centro del nuovo progetto), potrebbero essere sconfessati in estate dal tecnico spagnolo, che in caso di adeguata offerta ne avrebbe già avallato l'eventuale cessione.

Bigon, quindi, si trova sempre più defilato dall'impostazione delle future manovre napoletane e per questo ha ascoltato con interesse le sirene milaniste per il post Galliani-Braida, prospettiva tuttavia arenatasi nelle ultime settimane. Altri club si faranno comunque avanti, mentre chi gradirebbe l'avventura dirigenziale in terra partonepea è l'ex diesse della Fiorentina Pantaleo Corvino, già in contatto in passato con Aurelio De Laurentiis e ora voglioso di ritornare in pista da protagonista dopo l'ultimo biennio ai margini della massima serie.

Il sogno di Corvino, scopritore fra gli altri di Vucinic, Miccoli e Jovetic, è di lottare per lo Scudetto: per questo ha rifiutato il corteggiamento di vari club nostrani negli ultimi mesi e, nel caso di una possibile separazione tra Bigon e il Napoli, il suo nome potrebbe prendere quota nella lista azzurra. Al momento siamo nel campo dei sondaggi e degli abboccamenti, ma il tutto potrebbe presto iniziare a prendere forma.

© Riproduzione Riservata

Commenti