Milan, notte fonda: battuto e contestato
Milan, notte fonda: battuto e contestato
Sport

Milan, notte fonda: battuto e contestato

La Fiorentina passa a San Siro: insulti dalla curva e squadra in ritiro. Allegri appeso a un filo... - la classifica senza errori arbitrali - dossier Milan: tutti i torti subiti

Ancora una caduta per il Milan, che non riesce a rialzarsi e ora vede compromessa davvero la speranza di rincorrere un posto nella prossima Champions League. Rossoneri battuti dalla Fiorentina (0-2) e contestati duramente dai propri tifosi che hanno accompagnato con cori di scherno e rabbia l'ultima mezz'ora della gara, quella in cui un Milan sempre più impotente ha cercato di rimettere in piedi una partita già persa. Galliani, furente, ha abbandonato la tribuna non appena la Fiorentina ha trovato il gol del raddoppio.

Le reti sono state realizzate da Vargas al 27' del primo tempo (punizione con deviazione decisiva di Muntari) e da Borja Valero al 28' della ripresa. Brutto Milan, solo volonteroso in avvio di partita ma incapace di rendersi pericoloso. Balotelli ormai è un caso: nervoso e mai incisivo, ha rimediato l'ennesima inutile ammonizione e sarà squalificato saltando la trasferta a Verona contro il Chievo del prossimo fine settimana. Per lui già 6 cartellini gialli in 7 presenze in serie A (un'espulsione) e 4 giornate di squalifica. Tornerà a dicembre. La Fiorentina sale a 21 punti ed è quarta. Il Milan sprofonda a -16 dalla zona Champions League.

LO SFOGO DI ALLEGRI A FINE PARTITA - Squadra in ritiro in vista delle trasferte contro Barcellona e Chievo. Alla fine del vertice negli spogliatoi con Galliani che ha tenuto a rapporto squadra e tecnico, il Milan ha scelto questa strada. Allegri appeso a un filo si è sfogato così: "Il ritiro? Decisione presa dalla società, insieme ai giocatori al tecnico. Momento più difficile della mia gestione, bisogna cercare una soluzione per uscire da questo momento. Dobbiamo cercare di arrivare alla partita col Chievo nelle migliori condizioni mentali. A livello psicologico bisogna riprenderci, oggi abbiamo preso gol su autorete da punizione dai trenta metri. Abbiamo tre giorni per preparare Barcellona e pensare alla partita contro il Chievo che diventa importantissima. La squadra non può giocare male come stasera, non è questione di mercato. Dobbiamo trovare equilibrio, sta a me trovare il bandolo della matassa e una soluzione per Barcellona e Chievo. Nel calcio contano solo i risultati, sul piano dell'impegno non c'è nulla da dire, abbiamo giocato male e ci devo mettere male io. Se la società prenderà decisioni diverse me lo comunicheranno, in questo momento sono l'allenatore, devo trovare una soluzione e la troverò".

MILAN-FIORENTINA 0-2 (Mazzoleni)

11' primo tempo - Dura entrata di Ambrosini su Balotelli che tentava di liberarsi con una finta. Mazzoleni si avvicina al viola e lo invita alla calma. Rischio ammonizione.

27' primo tempo - Fiorentina in vantaggio su punizione di Vargas deviata da Muntari in barriera. La punizione era stata concessa per un contatto di Muntari su Matos: il giocatore della Fiorentina taglia la strada al rossonero che lo tocca.

29' primo tempo - Ammonito Matos che commette fallo di mano e poi trattiene il pallone impedendo a Kakà di battere velocemente la punizione. In precedenza qualche trattenuta in area, Gonzalo cade ma non sembrano esserci gli estremi per un rigore.

41' primo tempo - Intervento di Rodriguez che con il braccio colpisce Balotelli mentre l'attaccante arretra per smarcarsi in area di rigore in attesa di un cross. Contatto duro. Balotelli resta a terra. Mazzoleni non fischia nulla, ma Rodriguez rischia tantissimo il rigore perché va dritto sull'uomo. Poteva starci.

45' primo tempo - Simulazione di Balotelli che si infila in area di rigore e poi va a cercare il contatto con le gambe di un difensore e precipita a terra. Mazzoleni lo grazia malgrado le proteste dei viola.

3' secondo tempo - Mazzoleni ferma un contropiede della Fiorentina perché Constant rimane a terra dopo aver preso un colpo in testa (fortuito) da un avversario. Si spiega e i viola accettano la decisione che è corretta.

5' secondo tempo - Savic ferma Kakà che lo ha superato di slancio con una spallata. Mazzoleni fa proseguire. Visto il replay ha ragione

11' secondo tempo - Prolungata trattenuta di Aquilani su Balotelli a centrocampo. Niente giallo. Ci poteva stare

16' secondo tempo - Ammonito Balotelli che spintona Neto sulla linea di fondo. Fallo plateale. Balotelli era diffidato e salterà la trasferta di Verona contro il Chievo

28' secondo tempo - Raddoppio della Fiorentina con Borja Valero che respinge in rete una deviazione di Gabriel su tiro cross di Joaquin. Contestazione di San Siro contro il Milan. Cori dalla curva.

Seguimi su Twitter @capuanogio

Ti potrebbe piacere anche

I più letti