MotoGP Test. Rossi lontano da Lorenzo

Il dottore a quasi mezzo secondo dal compagno di squadra e rivale dopo la seconda tornata di test a Sepang

Valentino Rossi si appresta a scendere in pista a Sepang (Credits: EPA/AHMAD YUSNI)

Alice Margaria

-

A distanza di tre settimane dal primo, si è concluso oggi anche il secondo round dei test della MotoGP sul tracciato malese di Sepang.

Sono state tre giornate particolarmente interessanti per il Team Yamaha Factory di Valentino Rossi, che dopo i primi due giorni inficiati in parte dalla pioggia e in parte da alcuni problemi tecnici (prima la M1 col telaio 2013, poi la 2012 con un problema elettrico, che avevano assegnato al nove volte campione del mondo la 5a posizione), è riuscito oggi a riacciuffare il gruppetto di testa scalando la vetta di un posto e concludendo la giornata con una buona 4° posizione, registrata proprio negli ultimissimi giri della sessione.

Rossi ha infatti chiuso con un distacco dal primo (Dani Pedrosa, Team Repsol Honda, 2:00.562) di mezzo secondo esatto, risalendo in pochissimi giri dalla preoccupante 7a posizione in cui versava.

Nella combinata dei tempi della tre giorni, però, quello di Rossi resta comunque il quinto tempo assoluto (2:01.062), dietro al compagno di squadra Jorge Lorenzo, che conduce il gruppo dei tre spagnoli col miglior tempo assoluto (2:00.282), seguito da Dani Pedrosa (Honda, + 0.280) e dal compagno di squadra Marc Marquez (Honda, +0.361). Il britannico Cal Crutchlow, in sella alla Yamaha Tech3, si è messo a +625 millesimi dalla vetta e ha distaccato il pesarese di 155 millesimi.

Seguono poi al sesto posto le Honda dello spagnolo Alvaro Bautista (Honda Gresini) a + 0.796 e al settimo Stefan Bradl (Honda LCR) a +1.027.
Andrea Dovizioso (Ducati Team) conferma che la rossa di Borgo Panigale è ancora da 8° posto, chiudendo la tre giorni con un ritardo dalla vetta di 1.368. La Ducati del suo compagno di squadra Nicky Hayden lo segue a +128 millesimi, in nona posizione. Decimo tempo assoluto per il britannico esordiente Bradley Smith (Yamaha Tech3) che si mette alle spalle le Ducati di Andrea Iannone (Pramac) a +2.284 e di Michele Pirro (Ducati Test Team) a + 2.491.
La prima CRT che compare in classifica è la ART del francese Randy De Puniet (Aspar) a + 2.581, seguita da quella del compagno di squadra Aleix Espargaro. Ancora problemi per il texano Ben Spies, che nei precedenti test in Malesia non era stato in grado di provare per problemi fisici, e ha concluso questa tornata con il 16° tempo assoluto a + 2.773 dalla vetta e dietro alla Yamaha di Katsuyuki Nakasuga.

L'appuntamento per i prossimi test è in Texas, ad Austin, il 12-13-14 marzo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Test MotoGp Sepang: la terza giornata

Continuano le prove in Malesia con Valentino Rossi terzo dietro Pedrosa e Lorenzo. Le Ducati in nona e decima posizione, segui i tempi live

Commenti