MotoGp, Gp Catalogna: quote, anticipazioni, precedenti e orari tv

Sulla pista del Montmelò, Marquez correrà per centrare l'ennesimo primato della sua breve eppure già folgorante carriera. A dargli battaglia, i due piloti Yamaha, che al Mugello gli hanno tenuto testa fino in fondo

Il testa a testa tra Rossi e Marquez al Mugello. Capiterà lo stesso a Barcellona? – Credits: EPA/EDDY LEMAISTRE

Dario Pelizzari

-

Un primato tira l'altro e aiuta a rendere più divertente una competizione che rischia di diventare più prevedibile del temporale a Ferragosto. Il nuovo traguardo di Marc Marquez, leader maximo della MotoGp 2014, è una volata a due con il suo beniamino Valentino Rossi. L'obiettivo del campione spagnolo, fare suo il titolo di pilota più giovane di sempre ad aggiudicarsi 7 gran premi consecutivi. Il Dottore ce l'ha fatta nel 2002, a 23 anni e 155 giorni. Dal circuito di Phakisa in Sudafrica al Sachsenring in Germania. Nel mezzo, Francia, Italia, Spagna, Olanda e Gran Bretagna. Sette vittorie, una di fila all'altra, interrotte dal ritiro a Brno. A quel tempo il Valentino nazionale gettava le basi per il primo trionfo iridato nella MotoGp, altri tempi, altre possibilità. Dodici anni dopo, sul tracciato di Barcellona, Marquez può fare meglio e non di poco. Domenica la carta d'identità del pilota Honda segnerà 21 anni e 118 giorni. Un fuoriclasse. Di più, Marc il fenomeno.

“Stiamo lavorando molto – ha detto il Dottore durante la conferenza stampa del giovedì - in particolare su frenata e ingresso in curva, in questo settore Marc è più forte di noi, però il passo in avanti c'è stato, l'anno scorso in ingresso faticavo molto, speriamo di migliorare di altri gradini. Marquez? Non siamo lontani, ma vince sempre lui, quindi dobbiamo fare qualcosa di più. Non credo ci siano altre ricette". Sulla stessa lunghezza d'onda, il pensiero di Jorge Lorenzo, compagno di squadra di Rossi in Yamaha. “Fin qui Marquez è stato bravissimo – ha spiegato dal Montmelò il due volte campione del mondo - Credo e spero che da adesso riusciremo a stare sullo stesso suo gradino e combattere quindi alla pari". Lo sperano in Yamaha e in fondo lo spera pure lo stesso Marquez, che più volte ha dichiarato di preferire la battaglia all'allungo in solitaria. Il primato è dietro l'angolo.

I PRECEDENTI

Ecco come sono andate le cose al Mugello nelle ultime 4 edizioni.

2013

Podio: 1° Lorenzo (Yamaha), 2° Pedrosa (Honda), 3° Marquez (Honda). Pole: Pedrosa (Honda). Giro più veloce: Marquez (Honda) in 1'42”552. Gli italiani al traguardo: 4° Rossi, 7° Dovizioso, 10° Pirro, 11° Petrucci, 12° Corti.

2012

Podio: 1° Lorenzo (Yamaha), 2° Pedrosa (Honda), 3° Dovizioso (Yamaha). Pole: Stoner (Honda). Giro più veloce: Lorenzo (Yamaha) in 1'42”642. Gli altri italiani al traguardo: 7° Rossi, 14° Pirro, 17° Pasini.

2011

Podio: 1° Stoner (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Spies (Yamaha). Pole: Simoncelli (Honda). Giro più veloce: Stoner (Honda) in 1'43”084. Gli italiani al traguardo: 4° Dovizioso, 5° Rossi, 6° Simoncelli, 9° Capirossi.

2010

Podio: 1° Lorenzo (Yamaha), 2° Pedrosa (Honda), 3° Stoner (Ducati). Pole: Lorenzo (Yamaha). Giro più veloce: Dovizioso (Honda) in 1'43”154. Gli italiani al traguardo: 7° Capirossi, 9° Melandri, 14° Dovizioso.

LA PISTA

I numeri del circuito del Montmelò.

Lunghezza tracciato: 5,245 Km
Curve a sinistra: 5
Curve a destra: 8
Costruito nel 1991
Modificato nel 1995
Giri gara: 25

LA CLASSIFICA PILOTI

Le prime dieci posizioni dopo la 6° gara (su 18)

1° Marquez (Honda), 150 punti
2° Rossi (Yamaha), 97
3° Pedrosa (Honda), 96
4° Lorenzo (Yamaha), 65
5° Dovizioso (Ducati), 63
6° P. Espargaro (Yamaha), 52
7° A. Espargaro (Forward Yamaha), 44
8° Bradl (Honda), 39
9° Bautista (Honda), Iannone (Ducati) e Smith (Yamaha), 34

LE QUOTE bwin

Marc Marquez punta alla settima vittoria consecutiva e ad eguagliare così il record detenuto da Valentino Rossi. Un obiettivo da quota rasoterra per bwin (1.35) così come la pole position (1.30). Tutti a caccia dello squalo spagnolo, quindi, a partire dal ritrovato Jorge Lorenzo, che due settimane fa al Mugello ha dato vita ad un duello serratissimo con il giovane rivale. Per il maiorchino, la vittoria e la qualifica valgono 5.00. Valentino Rossi scalpita dopo il terzo podio consecutivo e cercherà di insidiare i piloti iberici. Per lui la vittoria vale doppio (10.00) rispetto al suo team-mate; per la pole viene proposto a 12.00.

Condizione non al top per Dani Pedrosa che arriva alla gara di casa con qualche acciacco fisico. I 54 punti di distanza dal compagno di squadra Marquez sono un gap importante ma Dani può quantomeno tentare di riprendersi il secondo posto in classifica, strappatogli da Rossi dopo il Mugello. Il giro veloce di Pedrosa si gioca a 6.00, il trionfo a 8.00. Andrea Dovizioso correrà in una delle sue piste preferite e dove ha trionfato nel 2006 in 250. Un suo eventuale trionfo domenicale vale 100.00, la pole 50.00. Stefan Bradl cercherà di rosicchiare punti in classifica a Jorge Lorenzo: per lui vittoria e pole position si giocano a 50.00.

Montmelò ha regalato molte gioie ad Alvaro Bautista e il bookie di bwin è moderatamente fiducioso sul pilota del team Gresini Racing: 75.00 nelle qualifiche e a 50.00 nel GP. Per i fratelli Espargaro, vantaggio di Aleix in qualifica che viene offerto a 30.00, Paul schizza a 100.00. Per la vittoria entrambi a 150.00.

ORARI TV

Venerdì

Ore 10 e 14: libere (diretta Sky Sport MotoGp)

Sabato

Ore 10: libere 3 (diretta Sky Sport MotoGp)

Ore 13,30: libere 4 (diretta Sky Sport MotoGp)

Ore 14,10: qualifiche (diretta Sky Sport MotoGp, sintesi alle 17,15 su Cielo)

Domenica

Ore 9,40: warm up (diretta Sky Sport MotoGp)

Ore 14: gara (diretta Sky Sport MotoGp, differita alle 17 su Cielo)

Twitter: @dario_pelizzari

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Mugello, l'università dei motori

Erba e cemento, appassionati e tifosi: ecco come sono andate le cose nel giorno della gara fuori della pista più amata dal popolo tricolore delle due ruote. Moto2, Moto3 e MotoGp, il regno delle moto ha fatto tappa in Toscana

MotoGp, il sabato del Mugello

Il fuori e dentro la pista del weekend più atteso della stagione dagli appassionati di motociclismo italiani. Nelle qualifiche, Marquez e Iannone davanti a tutti, Rossi decimo

Commenti