MotoGP

MotoGp, Gp d'Aragona: quote, orari, curiosità

Al Motorland di Aragon, Rossi cerca il bis dopo il trionfo di Misano. Sulla sua strada, un Marquez tirato a lucido

Marc Marquez

Dario Pelizzari

-

Dopo il trionfo da capogiro confezionato a Misano, a due passi da casa, Valentino Rossi corre con il vento in poppa. "L'obiettivo principale - ha detto il nove volte campione del mondo - è lottare ad ogni gara per le posizioni che contano. Sono solo 1 punto dietro Dani (ndr, Pedrosa) in classifica e voglio prendermi il secondo posto. Soprattutto, voglio esser forte su ogni circuito. Sono arrivato alla vittoria proseguendo passo dopo passo, dobbiamo continuare cos・fino alla fine: stiamo andando nella direzione giusta". Per il Dottore, tornato sul gradino più alto del podio a poco meno di 15 mesi dallo scacco matto di Assen, è la stagione del grande rilancio, della conferma di un talento cristallino e carico di significati. Al terzo passaggio dell'anno in Spagna in occasione del Gran premio d'Aragona, Rossi mostra i denti e si prepara all'assalto. In ballo, la seconda piazza del mondiale dietro al suo erede designato, quel Marc Marquez che a San Marino è sceso dall'astronave per farsi umano nell'errore.

A Misano, lo squalo di Cervera è crollato sulla scia del Valentino nazionale. "E' stato l'unico errore che ho commesso finora - l'ammissione a fine gara da numero 1 - presto o tardi sarebbe successo". Si diceva che il pilota della Honda fosse tutto genio e sregolatezza, un campione con il vizio per le imprese belle eppure impossibili, ma la saggezza è una virtù che bacia i grandi e premia i grandissimi. "Finora ho rischiato al 100%, da adesso in poi mi metterò a pensare al campionato per poter chiudere la questione il prima possibile". Tutto chiaro? Marquez vuole fortissimamente il suo secondo titolo iridato di fila e poco importa se da qui al vernissage di Valencia dovrà mandare giù altri sgambetti orditi dalla concorrenza. Conta vincere alla fine: nello sport gira così. Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, gli altri due illustrissimi della MotoGp insieme con Rossi hanno preso nota. Chissà che un giorno, non tocchi anche a loro (ri)guardare tutti dall'alto.

LA PISTA
I numeri del circuito di Aragona. Prova numero 14 (su 18) del campionato.

Lunghezza tracciato: 5,078 Km
Curve a sinistra: 10
Curve a destra: 7
Costruito nel 2009
Giri gara: 23
Il circuito si trova a 90 km a sud est di Saragozza, 150 km a ovest di Tarragona e 247 km a sud ovest di Barcellona. Gli aeroporti pi・vicini sono: Zaragoza Airport (120 km), Lleida Airport (120 km) e Reus Airport (132 km). Per maggiori informazioni: www.motorlandaragon.com.

I PRECEDENTI
Ecco come sono andate le cose nelle ultime 4 edizioni.

2013
Podio: 1° Marquez (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Rossi (Yamaha). Pole: Marquez (Honda). Giro più veloce: Pedrosa (Honda) in 1'48”565. Gli altri italiani al traguardo: 8° Dovizioso, 10° Iannone, 15° Corti, 17° Scassa.

2012
Podio: 1° Pedrosa (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Dovizioso (Yamaha). Pole: Lorenzo (Yamaha). Giro più veloce: Pedrosa (Honda) in 1'49”109. Gli altri italiani al traguardo: 8° Rossi, 15° Pirro, 16° Pasini, 17° Petrucci.

2011
Podio: 1° Stoner (Honda), 2° Pedrosa (Honda), 3° Lorenzo (Yamaha). Pole: Stoner (Honda). Giro più veloce: Stoner (Honda) in 1'49”046. Gli italiani al traguardo: 4° Simoncelli, 10° Rossi.

2010
Podio: 1° Stoner (Ducati), 2° Pedrosa (Honda), 3° Hayden (Ducati). Pole: Stoner (Ducati). Giro più veloce: Pedrosa (Honda) in 1'49”521. Gli italiani al traguardo: 6° Rossi, 7° Simoncelli, 9° Melandri.

LA CLASSIFICA PILOTI
Le prime dieci posizioni dopo la 13° gara (su 18)

1° Marquez (Honda), 289 punti
2° Pedrosa (Honda), 215
3° Rossi (Yamaha), 214
4° Lorenzo (Yamaha), 177
5° Dovizioso (Ducati), 143
6° P. Espargaro (Yamaha), 98
7° A. Espargaro (Forward Yamaha) e Iannone (Ducati), 92
9° Bradl (Honda) e Smith (Yamaha), 74

LE QUOTE bwin

La lezione impartita a Misano da Valentino Rossi lascer・il segno sul giovane Marc Marquez, che comunque in quota resta il super-favorito sia per la vittoria (1.45) sia per la pole (1.43). Spera di fare meglio il compagno di squadra Dani Pedrosa, l'anno scorso costretto al ritiro proprio su questo tracciato per un contatto con Marquez. Lo spagnolo al Motorland Aragon ha sempre fatto bene: 2 volte secondo nel 2010 e 2011 e un primo posto nel 2012. In qualifica Pedrosa viene proposto a 8.00 e per la prima piazza a 7.00.
Per Valentino Rossi ad Aragon non sar・facile bissare la magnifica prestazione di Misano, ma il pilota di Tavullia ha abituato il pubblico ad exploit incredibili e tutto può succedere. La quota per il successo vale 6.00, la pole 12.00.

Mai vincente ad Aragona, Jorge Lorenzo, spera di continuare conquistare la prima vittoria stagionale sul circuito spagnolo. Per il maiorchino tanti podi, ma nessun trionfo. Pole e vittoria della domenica entrambe a 4.50. Continuano le buone prestazioni di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. Il pilota forlivese ha sfiorato il podio di Misano con il quarto posto, seguito da Iannone che con la quinta posizione ha fatto il miglior risultato dell'anno. I due piloti appaiono sempre più competitivi ma recuperare il gap dai primi sarà difficile. La pole position e il primo posto per Dovizioso sono una scommessa offerta a 10.00 e 51.00. Per Iannone la qualifica sale invece a 17.00 e la vittoria a 101.00.

ORARI TV

Venerdì
Ore 10: libere 1 (diretta Sky Sport MotoGp)
Ore 14: libere 2 (diretta Sky Sport MotoGp)

Sabato
Ore 10: libere 3 (diretta Sky Sport MotoGp)
Ore 13,30: libere 4 (diretta Sky Sport MotoGp)
Ore 14,10: qualifiche (diretta Sky Sport MotoGp e Cielo)

Domenica
Ore 9,40: warm up (diretta Sky Sport MotoGp)
Ore 14: gara (diretta Sky Sport MotoGp e Cielo)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Valentino Rossi vince a Misano

Il Dottore torna al successo dopo un anno sul circuito di casa al termine di una gara tutta in testa. Marquez bloccato da una caduta - Ritorno al futuro

Valentino Rossi: ritorno al futuro

Il "Dottore" trionfa sul circuito dedicato a Simoncelli: “Grande soddisfazione vincere con Marquez, a Misano è stato speciale”

Reggiani: “Aprilia, la MotoGp sarà difficilissima”

Il primo pilota a vincere nel Motomondiale con la casa di Noale commenta il ritorno nel 2015 nella classe regina - I successi Aprilia  - Soldano, fotografo sempre in pista

Commenti