MotoGP

Gp Aragona, qualifiche: pole Marquez, Lorenzo 2°, Rossi 6°

Testa a testa a colpi di tempi da primato tra i due piloti spagnoli. Ottimo Iannone, che partirà dalla prima fila

Marquez

Dario Pelizzari

-

Tra i due litiganti Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, il terzo, leggi Marc Marquez, gode. E pure tanto, perché il campione del mondo in carica della Honda trova il modo di centrare al primo giro delle qualifiche il tempone che fa la differenza: 1:46.6. Nessuno è mai riuscito a fare meglio al Motorland di Aragon. Proverà a migliorarsi, ma a tutto c'è un limite e si spiega così la caduta senza conseguenze al terzo e ultimo tentativo. Lorenzo non gradisce e si arrampica sulle nuvole per rispondere al collega. Ci arriva vicino, ma nulla più. Un decimo il distacco tra i due, assoluti dominatori di una sessione che ha detto bene anche ad Andrea Iannone, terzo a sorpresa e con quel dolore alla spalla che non se ne vuole andare.

La Ducati fa festa a metà: Andrea Dovizioso partirà molto più indietro (13°), dribblato nella Q2 anche dalle due Pramac di Petrucci ed Hernandez. Valentino Rossi ha cambiato la sospensione nel corso delle quarte libere, per migliorare la trazione sulla sua M1. Ma non è stato sufficiente per stare al passo con Marquez e Lorenzo. Otto e sette decimi la distanza dai due extraterrestri. Il Dottore sarà al via della gara dalla sesta casella. Sia chiaro, non è mai stato un problema. 


Griglia di partenza
(prime tre file)

Prima fila: Marquez - Lorenzo - Iannone
Seconda fila: P. Espargarò - Pedrosa - Rossi
Terza fila: A. Espargarò - Crutchlow - Petrucci

Guida al Gp d'Aragona: orari Sky, Cielo e Mtv, precedenti, quote scommesse, classifica
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Grid Girls: MotoGp di San Marino

Le splendide ragazze del circuito di Misano

Gp San Marino: vince Marquez, crolla Lorenzo e Rossi allunga

La pioggia che cade su Misano nel corso della gara regala sorprese da brividi. Il Dottore fallisce un match point con una strategia discutibile

Gp San Marino: Rossi batte Lorenzo, la fortuna c'entra poco

Il Dottore approfitta dell'errore dello spagnolo per aumentare il suo vantaggio in classifica. La pioggia, la variabile che fa la differenza

Commenti