Sport

MOTOCROSS - Il battesimo della pista: le immagini

Gli scatti più belli della nostra prima volta con le ruote tassellate nel bellissimo impianto di Recetto

Luciano Lombardi

Marc Coma, Adrien Chareyre, Pela Renet, Mathias Bellino, Ivan Cervantes sono soltanto alcuni dei piloti che hanno scelto il marchio italiano per proteggere il loro capo sia in gara che in allenamento.

Oltre che da un design e da grafiche capaci di lasciare il segno, il VX-20 AIR si caratterizza per l'inedita tecnologia con cui è realizzata la calotta esterna. Denominata TCT (Thermodynamical  Composite Technology) ha permesso di guadagnare ben 300 grammi pur offrendo un livello di protettività senza pari nell'universo dei caschi off road. L'azienda definisce il guscio realizzato con tale tecnologia "intelligente, per via della sua capacità, in caso di  impatto, di deformarsi  progressivamente così da assorbire una quantità  maggiore di energia

All'interno, un'altra "chicca" brevettata, il sistema Airfit, frutto dell’accoppiamento di due pompe di gonfiaggio, una situata sotto il mento, che agisce sui  “tradizionali” guanciali e permette una calzata sempre perfetta, e l'altra collocata sulla parte superiore del casco, che agisce sulla parte frontale.Restando nella parte subito a contatto con la testa e con il viso, troviamo poi un'ulteriore ritrovato, cioè il rivestimento interno KwickWick2, anallergico, smontabile e lavabile in lavatrice, oltre che  dolce e gradevole al tatto e in grado di offrire il massimo della traspirazione e del comfortL'ultima delle novità di maggior rilievo presenti in questo casco è rappresentata dalla  griglia d’aerazione smontabile posta sulla mentoniera smontabile

I più letti