La nuova Juve: Morata e poi Lukaku
Epa
La nuova Juve: Morata e poi Lukaku
Sport

La nuova Juve: Morata e poi Lukaku

L'attaccante del Real Madrid convinto da una telefonata di Allegri. E adesso piace anche il belga in rotta con il Chelsea...

Alla fine Alvaro Morata si è convinto e sbarcherà a Torino. E' stata decisiva una telefonata di Massimiliano Allegri che ha spazzato via tutti i dubbi del gioiellino del Real Madrid, felice di atterrare nella Juventus di Conte e perplesso di fronte al cambio in panchina e al caos che ha accompagnato le ultime ore. Una situazione che rischiava di far saltare una trattativa già definita da Marotta e Paratici con i vertici delle merengues. Allegri, nella prima giornata bianconera, ha trovato il tempo per chiamare Morata e spiegargli il suo progetto tecnico, fargli capire l'importanza della presenza di un uomo come il 21enne spagnolo e dargli appuntamento a Vinovo. Detto e fatto. L'entourage del giocatore ha comunicato a Juventus e Real Madrid il via libera al perfezionamento del passaggio e il club bianconero ha potuto spedire al Bernabeu il fax con l'offerta ufficiale da 18 milioni di euro, che rappresenta l'operazione più onerosa in entrata mai realizzata nell'ultimo triennio.

L'ufficialità verrà data appena il Real Madrid avrà posto il suo sigillo su tutto, ma l'accordo c'è già e prevede anche la famosa clausola di riacquisto a favore degli spagnoli che potranno riprendere Morata tra due anni al prezzo prefissato di 35 milioni di euro. La Juventus ha, dunque, due motivi per sperare nell'esplosione del talento spagnolo: provare a tenerselo e renderlo perno della futura Juve, oppure realizzare nel 2016 una plusvalenza molto importante. Morata va ad occupare il ruolo di alternativa a Llorente nell'ipotetico 4-3-1-2 che Allegri potrebbe disegnare e, in ogni caso, è un'importante opzione per dare peso e profondità al reparto composto dal Re Leone e da Tevez in una stagione in cui i bianconeri avranno l'obbligo (parole di Marotta e Allegri) di arrivare almeno tra le prime otto d'Europa e di continuare a fare benissimo in campionato.

Allegri, però, sta dando una nuova impostazione alla squadra e le sorprese non sono finite. Arriverà quasi certamente un trequartista (e il nome che piace è quello di Pastore) e, soprattutto, nella lista dei possibili nuovi bianconeri entra prepotentemente il belga Lukaku, in rotta con il Chelsea e sul mercato da mesi. Marotta proverà a sondare gli inglesi nella speranza di strappare un prestito con un diritto di riscatto legato alla valutazione sull'effettiva utilità del giocatore al progetto bianconero.

La stabilizzazione della situazione a Vinovo, dopo le contestazioni dei tifosi nelle prime ore, sta consentendo alla Juve anche di chiudere altre operazioni impostate da tempo. Evra è ormai bianconero, anche se pure lui ha atteso una chiamata di Allegri per sciogliere definitivamente le riserve. La novità, invece, è il ritorno all'assalto di Pereyra, pista che sembrava essere stata abbandonata. Piace anche all'Inter, ma la Juventus ci era arrivata prima, salvo poi fermarsi. Allegri ha dato il via libera e il corteggiamento è ripartito.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti