Getty Images
Sport

Riscossa Milano: +50 su Reggio Emilia. Sassari festeggia e replica

Reazione d'orgoglio dell'EA7 nel big-match di giornata, mentre i vincitori della Coppa Italia superano Cantù. Top & flop-scorer del 20° turno

Il big-match: Milano-Reggio Emilia 118-68

Quando, terminata la maratona della Coppa d’Italia di calcio a 5 (fatto che dovrebbe far riflettere i vertici della nostra pallacanestro, con tutto il rispetto per un movimento in costante ascesa come quello del calcetto), la Rai si collega per trasmettere il big-match della 20ma giornata del Campionato di basket, i giocatori stanno rientrando negli spogliatoi e la partita è già finita. All’intervallo l’EA7 Milano è infatti già avanti su Reggio Emilia per 57-26, con l’Armani che alla ripresa del gioco continua a sfogare sulla malcapitata Grissin Bon tutta la rabbia per la sconfitta in Coppa Italia contro Sassari e i relativi striscioni di protesta della tifoseria.

Quel mare di punti di differenza diventa così un abisso: 118-68 il finale, con trentello di Kleiza (top-scorer di giornata con 3/3 da due e 8/10 nelle triple), 15 punti e tabellino da incorniciare per Hackett (7/7 dal campo e 7 assist, con l’unico errore dalla lunetta), più gloria per tutti gli altri, inclusi un ritrovato e anche lui infallibile Gentile (13, con 6/6 al tiro) e il neo-arrivato Elegar (6 punti), inserito da coach Banchi nei minuti finali di un praticamente infinito “garbage time”. Per Reggio Emilia 15 punti di Della Valle e 14 di Polonara, ma anche 45 di valutazione contro il 164 di Milano. Un divario solo in parte giustificato dalle assenze di Drake Diener e Riccardo Cervi.

Sassari c'è ancora, Venezia torna a esserci

Che Sassari non sia davvero più tutta genio e sregolatezza? Messa in bacheca la seconda Coppa Italia, gli uomini di Sacchetti sfoderano contro Cantù la prova di maturità richiesta dal loro coach: nessuna distrazione, avvio decisivo (25-8 alla prima sirena) e partita praticamente subito in ghiaccio, con Logan (19 punti, 4 assist) e Dyson (15, a dispetto di uno scarsissimo 1/7 da oltre l’arco) che ripartono da dove avevano lasciato nell’ultimo atto della Final 8, mentre dall’altra parte si salva il solo DeQuan Jones (14 punti, con 4/6 e 2/2). Sassari aggancia così al 3° posto la smarrita Reggio Emilia, mentre seconda forza del torneo torna una Reyer Venezia che sfrutta l’effetto Taliercio per domare Brindisi (76-71) e “vendicare” subito la sconfitta nei quarti di Coppa Italia con 17 punti di Jackson e 16 di Peric.

Tra playoff e salvezza, conferme e sorprese

In zona playoff importanti successi casalinghi per Cremona, trascinata da Hayes (17 punti) e Luca Vitali (vedi nelle schede più avanti) a un sofferto 81-77 su una sempre più competitiva ma di nuovo fanalino di coda (anche per effetto di un punto di penalizzazione) Caserta, e per una Virtus Bologna (Hazell 22, White 17) che regola Pistoia con un netto 90-67.

In attesa del posticipo tra Trento e Varese (ben ritrovato ad Attilio Caja, coach di razza, e un arrivederci a Pozzecco, la cui umanissima positività serve al nostro basket), nelle zone basse della classifica si registra la terza vittoria nelle ultime quattro partite per una Pesaro che espugna a sorpresa (80-76) il campo di Roma, così come Capo d’Orlando - trascinata dal veterano Basile (vedi più avanti alla scheda “top-scorer”) - va a vincere nettamente ad Avellino per 75-65.

20ma giornata: i "top" in tabellino

Punti. La prova balistica di Linas Kleizas (3/3 da due e 8/10 da oltre l’arco per il lituano dell’EA7) gli vale non solo il ruolo di top-scorer (che il trentino Mitchell, se in serata, potrebbe insidirare nel posticipo contro Varese), ma anche quello di Mvp del turno con 28 di valutazione.

Rimbalzi. 13 quelli di O.D. Anosike, che combinati con 10 punti fanno tornare il centro di Avellino (messo ko dall’influenza in Coppa Italia) a una prestazione da doppia doppia, anche la Sidigas perde in casa contro Capo d’Orlando.

Assist. 8 a testa per Chris Wright (Pesaro) e Joe Ragland (Milano), con quelli del primo che risultano però assai più decisivi per il risultato.

20ma giornata: highlights

Anthony Myles (Pesaro): con 22 punti trascina i marchigiani alla vittoria di Roma e al temporaneo aggancio di Varese in classifica.
Gianluca Basile (Capo d’Orlando): 13 punti con 3/3 nelle triple, 4/4 ai liberi e 5 assist per il veterano del Campionato, fondamentale nel successo dei suoi ad Avellino.

Julyan Stone (Venezia) e Luca Vitali (Cremona): ottime prove in regia nei rispettivi successi contro Brindisi e Caserta, arricchite come spesso accade dai palloni recuperati sotto i tabelloni. 13 punti, 7 assist e altrettanti rimbalzi il tabellino dell’americano in maglia Reyer; 19 punti, 2 assist e 9 rimbalzi quello dell’italiano della Vanoli.

Henry Domercant (Caserta): 32 minuti sul parquet e 24 punti non evitano la sconfitta alla Pasta Reggio, ma valgono la seconda miglior prestazione offensiva di tutta la giornata.

Gli italiani di Bologna: 13 punti di Mazzola, 10 di Fontecchio e 9 di Imbrò. A Lucio Dalla, ricordato dalla "sua" Virtus prima del match, sarebbe piaciuto applaudirli...

20ma giornata: flop-scorer

I lunghi di Cantù: se i brianzoli avevano una sola possibilità di sbancare Sassari, quella stava nell'avere la supremazia nell'area colorata. Ma i tabellini dei lunghi di coach Sacripanti parlano da soli: 2 punti e 3 rimbalzi per Shermadini in 16'; 8 punti e 4 rimbazli in 24' per Williams; 2 punti e 6 rimbalzi in 15' per Buva.

Andrea Cinciarini (Reggio Emilia): leader indiscusso della Grissin Bon, il play della Nazionale viene annullato dalla difesa di Milano e raccoglie solo 4 punti e 3 assist in 22' sul parquet. Assenza letale per Reggio, insieme a quelle degli infortunati Diener e Cervi.

Bobby Jones (Roma): 4 punti in 26' di gioco e -27 di valutazione. Se il più romano degli americani non c'è, difficile per l'Acea portare a casa il risultato, visto anche il 6/25 nelle triple (2/8 per il solo Stipcevic).

Adrian Banks (Avellino): forse ancora sotto shock per quel letale pallone perso nei quarti di Coppa Italia contro Milano, ha un tabellino da 1/6 dal campo per soli 7 punti e 4 assist. Si deve ritrovare.

Risultati e classifica

20ma giornata: Acea Roma-Consultinvest Pesaro 76-80, Banco Sardegna Sassari-Vitasnella Cantù 86-69, Umana Venezia-Enel Brindisi 76-71, Granarolo Bologna-Giorgio Tesi Pistoia 90-67, Vanoli Cremona-Pasta Reggia Caserta 81-77, Sidigas Avellino-Upea Capo d'Orlando 65-75, EA7 Armani Milano-Grissin Bon Reggio Emilia 118-68, Dolomiti Trento-Openjobmetis Varese (lunedì 2 marzo, ore 20, diretta RaiSport).

Classifica: Milano 36; Venezia 30; Sassari e Reggio Emilia 28; Brindisi 22; Cremona, Bologna e Trento 20; Pistoia e Cantù 18; Avellino 16; Capo d'Orlando e Roma 14; Varese e Pesaro 12; Caserta 7. Trento e Varese una partita in meno.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti