Ciao Milan, Robinho a un passo dal Santos

Trattativa anche nella notte, i brasiliani chiedono un altro sconto. L'agente: "Affare non semplice, però...- " Berlusconi: "Milan da scudetto" - Jovetic, l'offerta del City - CALCIOMERCATO IN DIRETTA

Robinho

Robinho è a un passo dal diventare un giocatore del Santos chiudendo la sua avventura al Milan iniziata nell'agosto del 2010, quando sbarcò insieme a Ibrahimovic nel blitz di fine mercato condotto da Galliani e Raiola. I contatti tra Milan e Santos sono proseguiti anche nella notte e sono intensissimi. Come hanno spiegato Berlusconi e lo stesso Galliani, non è il Milan a voler cedere il giocatore, ma Robinho che ha espresso la volontà di tornare al Santos che ritiene la sua casa. Nessun'altra destinazione è gradita e già in gennaio il viaggio in Brasile di Galliani si era risolto con un nulla di fatto.

Ora la trattativa è tornata caldissima, anche perché il mercato brasiliano in entrata chiude il 15 luglio, termine ultimo per acquistare giocatori. La situazione - dopo una notte di trattative - è che il Santos chiede al Milan un ulteriore sconto sul prezzo del cartellino inizialmente quotato 10 milioni di euro e poi sceso a 8,5. I brasiliani vorrebbero pagarlo 6 milioni di euro a rate, facendosi forza del fatto che il contratto di Robinho scade nel prossimo giugno 2014 e all'orizzonte non esiste alcuna volontà di prolungarlo.

Anche l'ingaggio di Robinho non è più un problema. Al Milan guadagna 4,5 milioni di euro ed è entrato nell'ordine di idee di ridursi lo stipendio fino a 3,5 che è quanto può garantirgli il Santos che metterebbe così a segno il colpo più importante della sua storia nell'anno del Mondiale e consolerebbe i tifosi dopo le partenze dolorose di Neymar e Rafael. Secondo l'agente del giocatore "la trattativa è complicata" però la volontà di Robinho è chiara. Il brasiliano è in ritiro a Milanello con i compagni di squadra. E' parso un po' appesantito e attende la chiamata giusta.

© Riproduzione Riservata

Commenti