Milan: Robinho sempre più vicino all'addio
Milan: Robinho sempre più vicino all'addio
Sport

Milan: Robinho sempre più vicino all'addio

Il nodo da sciogliere è quello tra rossoneri e Santos fino a gennaio, dopo di che è sicuro il ricongiungimento con l'amico Kakà a Orlando

Altro brasiliano in partenza a casa Milan. Dopo l'addio di Ricardo Kakà e la cessione a titolo definitivo del giovane Rodrigo Ely, ora è la volta di Robson de Souza, meglio conosciuto come Robinho, salutare il Diavolo. Il classe '84 non rientra nei piani di Pippo Inzaghi e non partirà per la tournee statunitense dei rossoneri.

In queste ore l'agente del calciatore, Marisa Ramos, sta ultimando l'accordo con gli Orlando City. La franchigia dell'MLS ha l'accordo con il fantasista brasiliano per un contratto fino al 2017, ma non può tesserarlo prima di gennaio. Il Santos si è allora fatto avanti per prelevarlo in prestito per sei mesi, sulla falsa riga di quanto avvenuto fra Kakà e il San Paolo. Il prima era però proprietario del suo cartellino, mentre Binho ha ancora due anni di contratto col club di via Aldo Rossi: il Milan vorrebbe una manciata di milioni da incamerare nell'operazione di vendita del proprio n°7, il Santos è disposto solamente a un prestito gratuito e l'Orlando sta temporeggiando, perché in Florida sono sì pronti a un investimento massiccio, ma solo dal prossimo inverno. In altre parole: pagare in anticipo il calciatore affinché se lo goda il Santos non è affatto una priorità per la franchigia americana... per questo serve uno sforzo anche da parte dei dirigenti brasiliani.

I giochi in linea di massima sono comunque fatti e c'è il gradimento di tutte le parte coinvolte, anche se l'aspetto economico non è da trascurare e potrebbe rendere Robinho un separato in casa fino a gennaio, in attesa appunto del trasferimento oltreoceano. Ipotesi che costringerebbe il Milan al pagamento netto di un paio di milioni per il salario dell'ex Manchester City: per questo motivo in Brasile sono ottimisti e convinti che l'affare si farà perché anche i rossoneri ridurranno le proprie pretese, facendo così che il prestito semestrale possa diventare semi-gratuito.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti