Inter, Ausilio già al lavoro: priorità alla difesa

Il nuovo direttore tecnico lavora all'ingaggio di Vidic dallo United e ai rinnovi di Rolando e Campagnaro. Guardando sempre al Pocho Lavezzi

Erede di Marco Branca. Piero Ausilio guarda già al futuro dell'Inter: primo obiettivo, sistemare la difesa. – Credits: Getty Images.

Nicolò Schira

-

Piero Ausilio è già operativo come responsabile dell'area tecnica interista. Il giovane diesse proseguirà nel solco tracciato dal suo maestro Marco Branca e la prima mossa sarà quella di blindare il reparto difensivo, che dovrà rappresentare la solida base di una nuova Inter vincente.
Con un blitz internazionale Thohir ha già bloccato da un paio di settimane Nemanja Vidic, in scadenza con il Manchester United a giugno: il capitano della Nazionale serba firmerà un biennale da 2,5 milioni di euro netti a stagione. All'interno del contratto l'opzione per il terzo anno, facilmente raggiungibile in caso di almeno venti presenze il primo anno.
L'ottimo rendimento fornito da Hugo Campagnaro potrebbe invece portare al prolungamento di un anno per l'ex Napoli: i rapporti con l'agente del giocatore Alejandro Mazzoni sono tiepidi e questa manovra potrebbe servire a scongelare i rapporti in vista dell'estate. Mazzoni, tra l'altro, è anche l'agente del Pocho Lavezzi: l'argentino a giugno andrà via dal Paris Saint Germain e Mazzarri - non è un mistero - lo riaccoglierebbe volentieri alle proprie dipendenze. In ogni caso, si tratta di idee che potrebbero svilupparsi solo a primavera inoltrata.
Chi invece si è conquistato sul campo i galloni del titolarissimo è Rolando. Con il Porto sono già stati imbastiti i primi contatti per il riscatto del centrale: la proposta nerazzurra oscilla fra i 2,8 e i 3 milioni di euro e le parti sono vicine, con gli emissari del club lusitano che nelle prossime settimane saranno in Italia per definire l'operazione.
Chi non resterà, è invece Walter Samuel. Nonostante il gol decisivo contro il Sassuolo, "The Wall" non rinnoverà con il club di corso Vittorio Emanuele. Carlos Bianchi lo corteggia insistentemente per riportarlo al Boca Juniors: l'ex Real Madrid potrebbe così chiudere la carriera nel club che lo lanciò nel panorama del grande calcio internazionale.
Al passo d'addio anche l'eroe del Triplete 2010 Diego Milito. Il Principe ha ricevuto una proposta allettante da parte del Racing Avellaneda e la fumata bianca è davvero vicina. Da valutare infine la posizione di capitan Zanetti. La bandiera interista non rientra nei piani di Mazzarri, che ultimamente l'ha lasciato in panchina. Moratti aveva promesso allo storico numero 4 nerazzurro la poltrona di vicepresidente, soluzione per la quale Thohir non si è però ancora espresso apertamente e che verrà procrastinata al termine del Campionato.

© Riproduzione Riservata

Commenti