Inter, rischio-beffa per il gioiellino Mbaye
Ansa
Inter, rischio-beffa per il gioiellino Mbaye
Sport

Inter, rischio-beffa per il gioiellino Mbaye

Piace a Monaco e Galatasaray e in estate può svincolarsi sfruttando l'articolo 17 della Fifa. Così Thohir perderebbe uno dei giovani più interessanti

In questi anni l'Inter ha lavorato molto bene per quanto riguarda il proprio settore giovanile, dal quale sono usciti parecchi elementi di talento. Storicamente, però, i nerazzurri hanno puntato poco sui gioiellini emersi dal vivaio: così si sono accasati altrove, facendo fortuna, i vari Destro, Santon, Bonucci, Caldirola e Donati. I prossimi due interisti a rischiare di doversi affermare altrove ad alti livelli si chiamano Cristiano Biraghi e Ibrahima Mbaye.

Il primo si sta mettendo in luce a Catania, dove ha conquistato anche la convocazione di Prandelli per lo stage con la Nazionale. Laterale mancino di grande spinta e potenza, il classe '92 è attualmente in comproprietà fra il club di Corso Vittorio Emanuele e il Cittadella. L'Inter rischia di dover pagare una cifra importante per la seconda metà del cartellino, anche se l'acquisto di D'Ambrosio in uno ruolo analogo fa pensare come, almeno nel futuro immediato, Biraghi non rientri nei piani di Mazzarri. Il giocatore piace molto al Parma, che sarebbe pronto ad acquistarne la metà del cartellino per puntare forte sul laterale di Cernusco sul Naviglio.

Destino simile per il difensore centrale Ibrahima Mbaye. Il classe '94 sta avendo un rendimento elevato nelle fila del Livorno e ha attirato l'attenzione di alcuni club stranieri. Monaco e Galatasaray lo stanno osservando con attenzione (ieri a Marassi per lui e Gabbiadini si è mosso addirittura Roberto Mancini ndr) e pure in Italia gli estimatori non mancano. Il difensore senegalese è apprezzato da Sabatini e Paratici e al momento da Milano non sono giunti segnali di rinnovo.

In scadenza nel 2016, può liberarsi anticipatamente a prezzo di saldo per l'estero in virtù dell'articolo 17 della Fifa. Un pericolo che l'Inter non vorrebbe correre e per questo a fine stagione punterà ad estendere di un paio d'anni il contratto con il giovane attualmente in maglia labronica. Da ricucire lo strappo accaduto a gennaio, allorquando per arrivare ad Hernanes gli operatori di mercato nerazzurri avevano scaricato Mbaye alla Lazio. Allora il rifiuto secco del giocatore e del suo agente Beppe Accardi fecero cambiare i parametri dell'operazione legata al Profeta. In provincia Biraghi e Mbaye hanno dimostrato di meritare una chance nella nuova Inter targata Thohir, che all'epoca del suo insediamento sottolineò il desiderio di puntare su giovani di prospettiva. Qualora non fosse più così, entrambe potrebbero comunque garantire laute plusvalenze per la casse della società interista.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti