Sport

Avv. Grassani: “Gattuso e Brocchi? Sono garantista”

Per il legale che ha difeso l'ex calciatore Omar Milanetto nella prima fase dell'inchiesta sul calcioscommesse made in Italy, “più di una volta le posizioni del gip Salvini si sono rivelate infondate”

Gattuso e Brocchi sono stati iscritti nel registro degli indagati – Credits: Paolo Bruno/Getty Images

“E' ancora presto per esprimere un giudizio completo sulle ultime decisioni del gip Salvini. Tuttavia, al di là delle ipotesi accusatorie, siamo di fronte a un maxi-procedimento in cui, dopo tre anni, la conclusione delle indagini è ben lungi dall'essere certa e definita. Si parla a questo proposito della fine del 2014, inizio del 2015. Gattuso e Brocchi? Io sarei assolutamente garantista. Credo infatti che si debba usare la massima prudenza in questi momenti. Perché più di una volta in passato le posizioni prese dal pm Di Martino e convalidate dal gip Salvini si sono rivelate completamente infondate”. L'avvocato Mattia Grassani, legale dell'ex calciatore del Genoa, Omar Milanetto - arrestato nel maggio del 2012 con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva, poi assolto in secondo grado nell'agosto del 2013 insieme con il Grifone – interviene sulle ultime decisioni della Procura di Cremona in merito al filone d'inchiesta “Last bet”.

“Non conosco le ragioni che hanno portato il gip a procedere in questa direzione – spiega Grassani a panorama.it - ma ritengo che non ci sia niente di nuovo rispetto al modo di procedere di questi inquirenti. Speriamo che si arrivi presto a un punto fermo. Perché altrimenti questo procedimento rischia di non vedere mai la luce, non fosse altro perché la prescrizione è dietro l'angolo. Esprimo massima solidarietà a Gattuso e Brocchi. Ritengo che non debba essere fatto del cannibalismo giudiziario nei confronti di nessuno. Sono ipotesi che in fase istruttoria hanno trovato un gip che ha recepito le richieste dell'accusa, ma siamo ancora così distanti dall'inizio di un ipotetico processo che parlare di conseguenze sportive e penali oggi è assolutamente intempestivo”.

Twitter: @dario_pelizzari

© Riproduzione Riservata

Commenti