La "classe del 1992" è pronta a salvare il Manchester United
Getty Images
La "classe del 1992" è pronta a salvare il Manchester United
Sport

La "classe del 1992" è pronta a salvare il Manchester United

Secondo il The Sun David Beckham, Ryan Giggs, Phil Neville, Gary Neville e Nicky Butt sono pronti a rilevare la società con l'aiuto di una ricca famiglia del Qatar

La classe del 1992 è pronta a salvare il Manchester United. Mentre la squadra di David Moyes ha iniziato l’era dopo Ferguson con l’imbarazzante serie di record negativi per il club, nell’ombra c’è chi lavora per restituire lustro e blasone a una delle società più importanti al mondo. David Beckham, Ryan Giggs, Phil Neville, Gary Neville e Nicky Butt non riescono ad assistere impassibili al tracollo dei Red Devils e stanno preparando una scalata ai vertici della società. Sono The Class of ’92, quelli che nel 1999 furono protagonisti sul campo dello storico treble fatto di Premier League, Champions League e FA Cup.

Molti di loro sono rimasti o tornati allo United come Phil Neville, ora assistente di Moyes, o Nicky Butt che allena la squadra riserve. Nei tempi più bui della storia recente dei Red Devils il futuro dei classe 1992 potrebbe però essere clamorosamente diverso. Una scalata ai vertici della società, come riportato dal The Sun, tramite l’aiuto di una famiglia reale del Qatar che sarebbe pronta ad investire 2 miliardi di sterline per rilevare lo United dalla famiglia americana Glazer, mai amata dal pubblico rosso di Manchester. Sempre il The Sun riporta una fonte interna alla società che avrebbe rilevato come gli attuali proprietari siano ormai stanchi dell’esperienza con il calcio e pronti a lasciare la proprietà in caso di offerta interessante. 

La notizia ha risvegliato l'entusiasmo dei tifosi del Manchester United reduci dallo 0-3 nel derby con il City, ennesimo passo falso in una tra le stagioni più tribolate nella storia del club. Fuori dalla lotta per la Premier League, a rischio anche per la zona Europa League e con il Bayern Monaco da affrontare in Champions, il primo anno dopo l'era Ferguson rischia di concludersi con il peggior risultato sportivo dell'ultimo trentennio. Il progetto della scalata sta prendendo sempre più corpo e nelle ultime ore i tabloid inglesi si sono scatenati per raccogliere ulteriori dettagli e retroscena sulla vicenda. 

Il più coinvolto sembra proprio David Beckham che fino a poche settimane fa era stato indicato come ideatore del progetto per una nuova squadra di MLS a Miami. Le sorti del Manchester United stanno però più a cuore dell'amore per il sole degli Stati Uniti e una fitta rete di telefonate con gli ex compagni ha dato il via a quella che inizialmente era un'idea e ora sta diventando un progetto. Un altro protagonista della classe 1992 è Paul Scholes, ora più defilato perché ancora impegnato in campo con lo United ma tra i primi a criticare il tecnico Moyes, neanche troppo velatamente, dopo il derby perso. I prossimi mesi saranno decisivi e i tifosi dei Red Devils attendono impazienti.  

Ti potrebbe piacere anche

I più letti