La Lazio? Un cantiere aperto
Getty Images.
La Lazio? Un cantiere aperto
Sport

La Lazio? Un cantiere aperto

La difesa da svecchiare (interessano Sanchez del Malaga e Rever del Mineiro), il rinnovo di Mauri, il riscatto di Candreva: tanti i nodi da sciogliere per Lotito e Tare

L'accesso all'Europa League rimane il traguardo per raddrizzare l'attuale tribolata stagione, ma Claudio Lotito e Ighli Tare sono già all'opera per impostare la Lazio del futuro. Il diesse biancoceleste settimana scorsa è stato a Barcellona per un convegno: un'occasione che ha permesso a Tare di monitorare con attenzione il calcio spagnolo, venendo particolarmente colpito dal difensore del Malaga Sergio Sanchez. Il centrale iberico è in scadenza nel giugno 2015 e rappresenta una ghiotta opportunità di mercato, in quanto può liberarsi a 3-4 milioni e farebbe proprio al caso della Lazio, che deve svecchiare il reparto arretrato (Biava e Dias sono in scadenza e ultratrentenni).

Sempre per la difesa il club di Lotito tiene in considerazione in Brasile anche il mancino Humberto Rever: il capitano dell'Atletico Mineiro è un vecchio pallino della dirigenza della Lazio, anche se lo status da extracomunitario non lo rende particolarmente appetibile. In attesa di una decisione al proposito, sono stati blindati i giovani Tounkara e Keita, mentre rimane spinosa la questione relativa a Stefano Mauri: per rinnovare il contratto Lotito vorrebbe un riduzione degli emolumenti da parte del capitano, che invece gradirebbe un biennale da 1,5 milioni netti all'anno. La forbice fra le parti è decisamente ampia e non sarà facile trovare un punto d'intesa.

Da non dimenticare anche la querelle relativa al riscatto di Antonio Candreva, concupito dal Napoli e da alcuni club esteri. Tanti nodi da sciogliere per una squadra che rimane ancora un cantiere aperto in vista della prossima stagione.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti