La storia di Lamar Odom: dal titolo Nba al coma dopo il cocktail di droghe
Getty Images
La storia di Lamar Odom: dal titolo Nba al coma dopo il cocktail di droghe
Sport

La storia di Lamar Odom: dal titolo Nba al coma dopo il cocktail di droghe

La parabola discendente dell'ex campione dei Lakers dopo i successi e la depressione in seguito alla rottura con la Kardashian

In un letto di ospedale del Sunrise Hospital di Las Vegas Lamar Odom sta lottando – gli ultimi bollettini medici parlano di condizioni ancora “critiche” – contro la morte dopo il cocktail di alcol e droghe dello scorso 14 ottobre, quando è stato trovato incosciente in un bordello (il “Love Ranch di Crystal”) in Nevada.

EX CAMPIONE E pensare che fino a pochi anni fa (almeno fino al 2010) l’ex Lakers era uno dei giocatori più dominanti dell’intera Nba, il “collante” perfetto della squadra che con Bryant e Gasol aveva conquistato due titoli consecutivi, battendo prima Orlando e poi Boston in finale, con un basket a dir poco stellare. Da allora però la vita di Lamar, fidanzatosi nel 2009 con la “showgirl” Khloé Kardashian (sorella più piccola del trio diventato famoso grazie ai reality e a svariate comparsate televisive), è letteralmente e velocemente precipitata, fino ai fatti di cronaca di questi giorni..

La carriera di Lamar Odom

Getty Images
Odom solleva il trofeo di campione Nba durante le celebrazioni per il titolo 2010.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti