L'incidente di Daytona visto in 20 foto

Nella prova minore della 500 miglia di Daytona dieci auto sono state coinvolte in un terribile incidente: 28 feriti tra i tifosi sugli spalti, 2 sono gravi

Matteo Politanò

-
 

Lo statunitense Jimmie Johnson ha vinto per la seconda volta la 500 Miglia di Daytona, prova regina del campionato Nascar definita 'The great american race'. La gara si è svolta nonostante il grave incidente verificatosi ieri in una prova minore (la 'Nationwide Series', una specie di serie B del campionato Nascar) svoltasi sullo stesso circuito, con alcuni pezzi di vetture, in fiamme, finiti sugli spettatori.

Il bilancio era stato di 28 feriti trasportati in ospedale, due dei quali in gravi condizioni. L'americana Danica Patrick, prima donna a conquistare la pole-position nella 500 Miglia ha chiuso oggi all'8/o posto, dopo che nell'ultimo giro era risalita fino alla terza posizione, prima di essere di nuovo superata. Così Johnson, passato in testa a 10 tornate dalla fine, si è imposto davanti al compagno di scuderia Dale Earnhardt Jr e a Mark Martin. C'é stato un incidente anche nella prova di oggi, stavolta senza grave conseguenze, che però ha messo fuori uso le vetture di 7 piloti, fra i quali il colombiano Juan Pablo Montoya.

© Riproduzione Riservata

Commenti