1905-2015: la storia dei 110 anni di scudetti della Juventus
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
1905-2015: la storia dei 110 anni di scudetti della Juventus
Sport

1905-2015: la storia dei 110 anni di scudetti della Juventus

Dal primo tricolore a quello vinto dagli uomini di Allegri, numeri e protagonisti dei successi bianconeri

Il primo arrivò nel 1905, al termine di un campionato che prevedeva cinque squadre divise in tre gironi regionali. Protagonista del trionfo bianconero, l'avvocato-giocatore-allenatore Domenico Donna, tra i fondatori del club. L'ultimo, il 31° (ma ne conterete due in più se siete tifosi bianconeri...), è quello appena conquistato dagli uomini di Massimiliano Allegri. Tricolore per tricolore, ecco tutti i numeri e i protagonisti della Vecchia Signora in questi 110 anni di successi. 

2014-2015, nel segno di Tevez... e di Allegri

Massimo Allegri e Carlos Tevez Getty Images

La Juventus vince il suo 31° scudetto della storia con quattro giornate d'anticipo. A trascinarla il capocannoniere Carlos Tevez (20 reti sinora messe a segno), ma anche Massimiliano Allegri: arrivato a Torino tra le proposte dopo l'inatteso forfait di Conte, l'allenatore è infatti riuscito a gestire ottimamente il gruppo nell'arco di una stagione che ha dato soddisfazioni ai tifosi anche in Champions League.

2013-14, la Terza Stella

Arturo Vidal e Paul Pogba. Ieri insieme, oggi divisi Maurizio Lagana/Getty Images Sport

Lo scudetto della terza stella. La classifica finale: Juve punti 102, Roma 85, Napoli 78. Alfieri: Pogba 36 presenze; Asamoah, Llorente e Tevez 34; Buffon 33; Vidal 32; Chiellini 31; Pirlo 30; Bonucci e Marchisio 29; Lichtsteiner 27; Barzagli 26; Padoin 21. Bomber: Tevez 19 reti; Llorente 16; Vidal 11; Pogba 7; Pirlo e Marchisio 4. Allenatore: Antonio Conte.

2012-13, il numero 29

ANSA/DI MARCO

La classifica finale: Juve punti 87, Napoli 78, Milan 72. Alfieri: Barzagli 34 presenze; Bonucci 33; Buffon e Pirlo 32; Giovinco, Vidal e Vucinic 31; Marchisio 29; Lichtsteiner 28; Asamoah, Pogba e Quagliarella 27; Chiellini 24; Matri 22; Padoin 20. Bomber: Vidal e Vucinic 10 reti; Quagliarella 9; Matri 8; Giovinco 7; Marchisio 6; Pirlo e Pogba 5. Allenatore: Antonio Conte. 

2011-12, il numero 28

ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

La classifica finale: Juve punti 84, Milan 80, Udinese 64. Alfieri: Pirlo 37 presenze; Marchisio 36; Barzagli, Buffon e Lichtsteiner 35; Chiellini 34; Vidal 33; Bonucci e Vucinic 32; Matri e Pepe 31; Del Piero, Giaccherini e Quagliarella 23; De Ceglie 21. Bomber: Matri 10 reti; Marchisio e Vucinic 9; Vidal 7; Pepe 6; Quagliarella 4. Allenatore: Antonio Conte. 

2002-03, il numero 27

David Trezeguet e Antonio Conte ANSA

La classifica finale: Juve punti 72, Inter 65, Milan 61. Alfieri: Buffon 32 presenze; Camoranesi 30; Nedved 29; Tacchinardi e Thuram 27; Zambrotta, Di Vaio e Davids 26; Del Piero e Ferrara 24. Bomber: Del Piero 16 reti; Trezeguet e Nedved 9; Di Vaio 7; Zalayeta e Camoranesi 4. Allenatore: Marcello Lippi.

2001-02, il numero 26

Alex Del Piero ANSA

La classifica finale: Juve punti 71, Roma 70, Inter 69. Alfieri: Buffon e Trezeguet 34 presenze; Del Piero, Nedved e Zambrotta 32; Thuram 30; Pessotto 29; Davids e Tacchinardi 28; Iuliano 27. Bomber: Trezeguet 24 reti; Del Piero 16; Nedved e Tudor 4; Ferrara 3. Allenatore: Marcello Lippi.

1997-98, il numero 25

ANSA

La classifica finale: Juve punti 74, Inter 69, Udinese 64. Alfieri: Del Piero e Zidane 32 presenze; Inzaghi e Peruzzi 31; Di Livio 30; Birindelli 29; Conte 28; Montero 26; Deschamps e Iuliano 25; Tacchinardi 23; Dimas, Pecchia e Pessotto 21. Bomber: Del Piero 21 reti; Inzaghi 18; Zidane 7; Conte e Fonseca 4. Allenatore: Marcello Lippi.

1996-97, il numero 24

Angelo Peruzzi Anton Want/Allsport

La classifica finale: Juve punti 65, Parma 63, Inter 59. Alfieri: Ferrara e Di Livio 32 presenze; Jugovic 30; Zidane e Peruzzi 29; Deschamps e Montero 26; Vieri, Amoruso e Porrini 23; Del Piero, Boksic e Lombardo 22. Bomber: Del Piero, Padovano e Vieri 8 reti. Allenatore: Marcello Lippi.

1994-95, il numero 23

Gianluca Vialli Allsport UK/ALLSPORT

La classifica finale: Juve punti 73, Lazio e Parma 63. Alfieri: Ferrara e Ravanelli 33 presenze; Vialli 30; Del Piero 29; Di Livio 27; Marocchi, Peruzzi, Sousa e Torricelli 26; Tacchinardi 24; Conte 23. Bomber: Vialli 17 reti; Ravanelli 15; Del Piero e R. Baggio 8. Allenatore: Marcello Lippi.

1985-86, il numero 22

Michel Platini Allsport UK /Allsport

La classifica finale: Juve punti 45, Roma 41, Napoli 39. Alfieri: Cabrini, Favero, Platini e Tacconi 30 presenze; Brio e Laudrup 29; Mauro 28; Bonini 26; Scirea e Serena 25; Manfredonia 23; Pin 21. Bomber: Platini 12 reti; Serena 11; Laudrup 7; Brio 3. Allenatore: Giovanni Trapattoni.

1983-84, il numero 21

Marco Tardelli ANSA

La classifica finale: Juve punti 43, Roma 41, Fiorentina 36. Alfieri: Rossi e Scirea 30 presenze; Bonini e Cabrini 29; Platini e Tardelli 28; Boniek 27; Brio 26; Penzo e Vignola 25; Gentile 24; Tacconi 23; Caricola 20. Bomber: Platini 20 reti; Rossi 13; Cabrini, Penzo e Vignola 5. Allenatore: Giovanni Trapattoni.

1981-82, il numero 20

Gaetano Scirea ANSA

Lo scudetto della seconda stella. La classifica finale: Juve punti 46, Fiorentina 45, Roma 38. Alfieri: Scirea, Virdis e Zoff 30 presenze; Brady, Brio, Cabrini e Marocchino 29; Bonini 28; Furino e Gentile 27; Tardelli 22; Fanna 21. Bomber: Virdis 9 reti; Galderisi 6; Scirea, Brady, Cabrini e Bettega 5. Allenatore: Giovanni Trapattoni.

1980-81, il numero 19

Dino Zoff e Antonio Cabrini con la maglia della Juventus. ANSA/ARCHIVIO

La classifica finale: Juve punti 44, Roma 42, Napoli 38. Alfieri: Zoff 30 presenze; Cuccureddu, Scirea e Fanna 29; Cabrini, Tardelli e Brady 28; Gentile 27; Causio e Bettega 25. Bomber: Brady 8 reti. Allenatore: Giovanni Trapattoni.

1977-78, il numero 18

Roberto Bettega ANSA/CS

La classifica finale: Juve punti 44, Vicenza e Torino 39. Alfieri: Zoff, Cuccureddu, Causio e Bettega 30 presenze; Scirea 29; Gentile 28; Benetti 27; Furino, Morini e Tardelli 26; Boninsegna 21. Bomber: Bettega 11 reti; Boninsegna 10. Allenatore: Giovanni Trapattoni.

1976-77, il numero 17

Claudio Gentile Allsport UK /Allsport

La classifica finale: Juve punti 51, Torino 50, Fiorentina 35. Alfieri: Zoff, Scirea, Causio, Benetti e Bettega 30 presenze; Cuccureddu, Gentile e Boninsegna 29; Tardelli 28; Furino e Morini 26. Bomber: Bettega 17 reti; Boninsegna 10. Allenatore: Giovanni Trapattoni.

1974-75, il numero 16

Fabio Capello ANSA

La classifica finale: Juve punti 43, Napoli 41, Roma 39. Alfieri: Zoff 30 presenze; Gentile 29; Furino, Scirea, Causio e Capello 28; Cuccureddu, Damiani e Bettega 27; Morini 26; Anastasi 25; Altafini 20. Bomber: Anastasi e Damiani 9 reti; Altafini 8. Allenatore: Carlo Parola.

1972-73, il numero 15

José Altafini con Pelè ANSA ARCHIVIO

La classifica finale: Juve punti 45, Milan 44, Lazio 43. Alfieri: Zoff 30 presenze; Causio, Marchetti e Salvadore 28; Anastasi, Bettega, Capello e Furino 27; Spinosi 25; Morini 24; Altafini 23; Cuccureddu 22; Haller 18. Bomber: Altafini 9 reti; Causio e Bettega 8; Anastasi 6. Allenatore: Cestmir Vycpalek.

1971-72, il numero 14

Sandro Salvadore ANSA / ARCHIVIO/JI

La classifica finale: Juve punti 43, Milan e Torino 42. Alfieri: Anastasi, Causio, Morini, Salvadore e Spinosi 30 presenze; Capello e Marchetti 29; Furino 27; Carmignani 25; Haller 23. Bomber: Anastasi 11 reti; Bettega 10; Capello 9; Causio 6. Allenatore: Cestmir Vycpalek.

I due tricolori degli anni Sessanta

1966-67, il numero 13
La classifica finale: Juve punti 49, Inter 48, Bologna 45. Alfieri: Anzolin 34 presenze; Menichelli 33; Salvadore 32; Cinesinho e Leoncini 31; Castano 30; Gori 29; Del Sol 28; Bercellino I 27. Bomber: Menichelli 11 reti. Allenatore: Heriberto Herrera.

1960-61, il numero 12
La classifica finale: Juve punti 49, Milan 45, Inter 44. Alfieri: Sarti 34 presenze; Charles 32; Vavassori 30; Nicolè 29; Cervato, Boniperti e Stacchini 28; Sivori 27. Bomber: Sivori 25 reti; Charles 15; Mora 14. Allenatore: Carlo Parola.

I quattro titoli degli anni Cinquanta

1959-60, il numero 11
La classifica finale: Juve punti 55, Fiorentina 47; Milan 44. Alfieri: Cervato e Charles 34 presenze; Colombo, Nicolè, Boniperti e Sivori 31; Sarti ed Emoli 30; Stacchini 28. Bomber: Sivori 28 reti; Charles 23. Allenatore: Carlo Parola.

1957-58, il numero 10
Lo scudetto della prima stella. La classifica finale: Juve punti 51, Fiorentina 43; Padova 42. Alfieri: Corradi, Garzena e Boniperti 34 presenze; Mattrel 33; Sivori 32; Emoli 31; Colombo 28; Ferrario 27. Bomber: Charles 28 reti; Sivori 22. Allenatore: Ljubisa Brocic.

1951-52, il numero 9
La classifica finale: Juve punti 60, Milan 53; Inter 49. Alfieri: J. Hansen 36 presenze; Praest 35; Viola e Piccinini 34; Manente e Boniperti 33, Mari e K. Hansen 31; Muccinelli 30. Bomber: J. Hansen 30 reti; Boniperti 19; Muccinelli 17. Allenatore: Gyorgy Sarosi.

1949-50, il numero 8
La classifica finale: Juve punti 62, Milan 57, Inter 49. Alfieri: Mari 38 presenze; Viola, J. Hansen e Praest 37, Bertuccelli 36; Manente, Parola e Boniperti 35; Muccinelli 34. Bomber: J. Hansen 28 reti; Boniperti 21. Allenatore: Jesse Carver.

Il Quinquennio d'oro degli anni Trenta

1934-35, il numero 7
La classifica finale: Juve punti 44, Inter 42, Fiorentina 39. Alfieri: Valinasso 30 presenze; Borel II 29; Varglien I 28; Foni 27; Bertolini e Ferrari 26; Cesarini 25. Bomber: Borel II 13 reti. Allenatore: Carlo Carcano, poi (dalla nona giornata) Benedetto Gola.

1933-34, il numero 6
La classifica finale: Juve punti 53, Inter 49, Napoli 46. Alfieri: Monti, Borel II e Ferrari 34 presenze; Caligaris 33; Rosetta 32; Varglien I 30; Combi e Bertolini 29; Sernagiotto 26; Varglien II 25; Orsi 24. Bomber: Borel II 31 reti; Ferrari 16. Allenatore: Carlo Carcano.

1932-33, il numero 5
La classifica finale: Juve punti 54, Inter 46, Bologna e Napoli 42. Alfieri: Combi 34 presenze; Varglien I, Ferrari e Monti 33; Caligaris e Orsi 32; Rosetta e Bertolini 31; Borel II 28. Bomber: Borel II 29 reti. Allenatore: Carlo Carcano.

1931-32, il numero 4
La classifica finale: Juve punti 54, bologna 50, Roma 40. Alfieri: Combi 34 presenze; Rosetta, Munerati, Ferrari e Orsi 33; Varglien I 32; Bertolini 31; Monti 29; Vecchina 28. Bomber: Orsi 19 reti; Ferrari 17. Allenatore: Carlo Carcano.

1930-31, il numero 3
La classifica finale: Juve punti 55, Roma 51, Bologna 48. Alfieri: Caligaris e Ferrari 34 presenze; Varglien I, Munerati e Orsi 33; Vecchina 31; Combi e Cesarini 29; Rosetta e Rier 28. Bomber: Orsi 20 reti; Ferrari e Vecchina 16. Allenatore: Carlo Carcano.

1925-26, il numero 2

Nella doppia finale con l'Alba Roma, i bianconeri si impongono 7-1 in casa e 5-0 in trasferta. Nella squadra campione d'Italia giocano Combi, Rosetta, Allemandi, Grabbi, Bigatto, Viola, Munerati, Vojak, Pastore, Hirzer e Torriani. In panchina, l'ungherese Jeno Karoly.

1905, il primo scudetto

Il primo titolo bianconero prende forma nel girone finale. La Juve batte due volte la Milanese e pareggia due volte con il Genoa. Sei punti contro i cinque della squadra ligure e primo scudetto della storia in tasca. La squadra campione schierava: Durante, Armano, Mazzia, Walty, Goccione, Diment, Barberis, Varetto, Forlano, Squair e Donna, che ricopriva anche il ruolo di allenatore. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti