Per la Juve missione Lavezzi
Per la Juve missione Lavezzi
Sport

Per la Juve missione Lavezzi

La punta argentina nel mirino dei bianconeri, che contano sulla mediazione di Moggi Jr per convincere il Psg al prestito con diritto di riscatto

L'asse Torino-Parigi è sempre più caldo. Dopo aver chiesto espressamente informazioni per Javier Pastore, valutato 25 milioni di euro dal club transalpino, i bianconeri hanno avanzato una richiesta anche per Ezequiel Lavezzi.

Il Pocho, così come l'altro suo connazionale, non è ritenuto incedibile dalla dirigenza francese e lo stesso tecnico parigino Laurent Blanc è pronto a privarsene dinanzi a una congrua offerta. Per l'ex Napoli in corso Galileo Ferraris si punta allora a un prestito oneroso con diritto di riscatto già fissato: un paio di milioni subito e 18 fra un anno sono le offerte che potrebbero far scattare il sì dello sceicco Al Khelaifi.

La Juve punta poi anche a sfruttare gli ottimi rapporti fra Alessandro Moggi e Alejandro Mazzoni per riportare il classe '85 in Italia: Moggi Jr è infatti stato il principale artefice dell'approdo di Max Allegri sulla panchina della Vecchia Signora e curerebbe l'operazione Lavezzi come mandatario, sulla falsa riga di quanto ha fatto l'avvocato Bozzo con Juanma Lopez per Alvaro Morata.

I contatti fra le parti sono già stati impostati e settimana prossima partirà la missione con il Psg. Con forti probabilità che la Juve del post Conte parlerà presto argentino, oltre che spagnolo: all'uscita dello Stadio Bernabeu, subito dopo l'incontro con i dirigenti del Real Madrid, l'agente di Alvaro Morata ha infatti confermato il passaggio del giocatore alla Juventus in cambio di 18 milioni di euro e al diritto di futuro riacquisto per i "Blancos" (a 30 milioni il primo anno, 35 il secondo), oltre a un'opzione di prelazione in caso di rivendita futura da parte del club torinese.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti