Juventus - Inter, il derby d'Italia negli sfottò più belli
Juventus - Inter, il derby d'Italia negli sfottò più belli
Sport

Juventus - Inter, il derby d'Italia negli sfottò più belli

Sfida numero 224: una delle partite più sentite del nostro calcio vista attraverso le reciproche prese in giro

Nel 1967 Gianni Brera coniò il termine "derby d'Italia" per descrivere una partita diversa dalle altre. Juventus - Inter non è una vera e propria stracittadina ma la rivalità tra le due tifoserie è cresciuta sin dalla prima sfida del 1909 fino a raggiungere il suo picco con Calciopoli del 2006, i "30 sul campo", gli "scudetti di cartone", le accuse reciproche e la consapevolezza di voler prevaricare in tutti i modi l'odiato avversario. Tra grafiche, slogan e gli striscioni di San Siro e dello Juventus Stadium ecco un viaggio tra gli sfottò reciproci più divertenti, continua a cliccare...

L'Inter mai in B? Parliamone...

Con la retrocessione della Juventus in B nel 2006 l'Inter resta l'unica squadra italiana a non essere mai retrocessa in serie B. Non tutti sono però d'accordo sul dato e mostrano la classifica della stagione 1921/1922 quando nel girone B della Lega Nord prima divisione i nerazzurri terminarono ultimi. Le retrocessioni all'epoca erano però bloccate...

Lo juventino? Bara come Armstrong...

Dopo calciopoli i tifosi juventini continuano a proclamarsi innocenti e a chiedere il riconoscimento degli scudetti revocati. Nasce così il detto "30 sul campo" a sottolineare come siano stati i tribunali a scippare ingiustamente i titoli alla Vecchia Signora. I nerazzurri ribattono con l'ironia: i titoli in questione vengono così paragonati ai sette tour de France di Lance Armstrong, ex campione che ha perso poi tutto dopo il clamoroso scandalo doping...

Rivolete anche questa?

“Rivolete anche questa?” è la scritta stampata sulla T-shirt di Marco Materazzi dopo la vittoria della Champions League nel 2010. Il chiaro riferimento è alla richiesta di revoca dello scudetto interista vinto a tavolino nel 2006. 

L'Inter prescritta e la rabbia bianconera

Nel 2011 la vicenda di Calciopoli vive di un altro colpo di scena. Il procuratore federale Palazzi riporta intercettazioni che accusano l'allora presidente nerazzurro Giacinto Facchetti e l'Inter di illecito sportivo. A salvare la società di Massimo Moratti arriva però la prescrizione e le accuse agli interisti di non aver mai pagato per le loro colpe nell'inchiesta

Ironia da Champions League...

Dopo l'ultimo periodo non entusiasmante l'Inter si è ritrovata estromessa dalla competizione continentale più importante. Niente Champions League e bisogna accontentarsi dell'Europa League. I tifosi bianconeri lo fanno notare con una frecciatina sottile: un kafkiano record di imbattibilità in Champions League...

100 volte Juventus

La sfida dello Juventus Stadium sarà la numero 224 tra le due formazioni. Nei precedenti si contano 100 vittorie per la Juve, 69 per l'Inter e 54 pareggi. Bianconeri primi anche nelle reti fatte (320 contro 280). Il 10 giugno 1961 la vittoria più larga per le Juventus, un 9-1 con i milanesi che schierarono però la formazione primavera in prostesta contro la Federazione

Guardie e ladri

I tifosi nerazzurri calcano la mano quando si parla di associare i tifosi juventini alla disonestà. Gli strascichi di Calciopoli si fanno sentire tutt'ora nelle battute contro i bianconeri che "non a caso hanno gli stessi colori della gazza ladra". Ecco così spuntare Arsenio Lupin con la maglia della Juve che nel frattempo diventa "Rubentus"

Lo striscione di Buffon

Nel 2013 la Juventus vince lo scudetto e durante la festa in piazza Vittorio Veneto Gianluigi Buffon mostra ai tifosi lo striscione con scritto "5 maggio godo ancora" con riferimento al clamoroso epilogo del campionato 2001/2002. Scoppia la polemica e i tifosi interisti replicano durante la sfida con la Lazio con riferimento alla serie B bianconera: "Come si gioca la domenica alle tre?"

Ti potrebbe piacere anche

I più letti