Epa/Sedat Suna
Sport

La Juve veste nerazzurro: assalto a Rolando e Sneijder

I colpi di gennaio del duo Marotta-Paratici potrebbero essere proprio due ex interisti. Operazioni per confermarsi al top in Italia e fare strada in Europa

La Juventus lavora a due botti di mercato da chiudere a cavallo di Capodanno. Un difensore e un trequartista le priorità del club di Corso Galileo Ferraris.

Per il reparto arretrato la prima scelta si chiama Rolando. Il centrale del Porto è in uscita dalla società di Pinto da Costa e ha il contratto in scadenza nel 2016. Un'occasione low-cost, ma non semplice da confezionare. Infatti lo stopper lusitano è valutato 6 mln dai Dragones; mentre Marotta vorrebbe optare per un prestito oneroso (nell'ordine dei 500mila euro) con diritto di riscatto già fissato a cifre più abbordabili (4 mln). Distanza non semplice da colmare, ma gli intermediari sono già all'opera. In particolare Claudio Vigorelli insieme a Joao Santos Cardoso, che già ad agosto avevano provato a riportare il classe '85 in Italia. All'epoca l'operazione fu impostata con l'Inter, stavolta invece l'ex Napoli dovrebbe tingersi di bianconero.

Dal passato interista al futuro juventino: la medesima parabola potrebbe essere vissuta da Wesley Sneijder. Il fantasista olandese è in uscita dal Galatasaray. Le inadempienze economiche dei turchi possono liberare a prezzo di saldo il numero dieci ex Real Madrid, che gradirebbe il ritorno in Italia o un'avventura in Premier League. C'era stato un sondaggio del Manchester United, ma nell'ultima settimana il pressing della Vecchia Signora nei confronti dell'agente Soren Lerby si è fatto decisamente insistente. L'ingaggio sarebbe da ridiscutere e spalmare, ma Allegri ha già manifestato il suo gradimento all'operazione.

Per un trequartista in arrivo, un altro appare al passo d'addio. Sebastian Giovinco è in uscita dalla Juve. Il classe '87 è cercato da Fiorentina, Parma, Torino e Bologna, ma non vorrebbe lasciare Torino già a gennaio. La preferenza dell'attuale numero dodici della squadra bianconera è per un trasferimento a giugno, ovvero quando sarà detentore del proprio cartellino. Da parametro zero le prospettive estere si farebbero interessanti e i suoi rappresentati (D'Amico e Pasqualin) stanno sondando i club di Premier League. Ci sono stati contatti con Arsenal e Tottenham: l'approdo nella City rappresenta la prima scelta della "Formica Atomica".

Ti potrebbe piacere anche