Inter, pronta la svolta Thohir

Moratti conferma: "Trattativa avviata". Il socio potrebbe entrare in minoranza come voleva il presidente - CALCIOMERCATO IN DIRETTA

Massimo Moratti

Nel giorno del cda, Massimo Moratti torna a rompere il silenzio sulla trattativa per la cessione di una parte dell'Inter al magnate indonesiano Erik Thohir. Da giorni non se ne parlava più e si era fatta avanti la convinzione che tutto fosse saltato o quasi a causa del rifiuto del presidente nerazzurro di cedere la maggioranza del pacchetto. Invece i contatti sono proseguiti con discrezione e nei prossimi giorni ci sarà la svolta. La conferma è arrivata dallo stesso Moratti: "'Va avanti bene la cosa, mi sembra che ci sia buona volontà da ambo le parti per fare qualcosa di positivo per l'Inter e vediamo che sia qualcosa di positivo per l'Inter".

Insomma si va avanti a trattare e la soluzione potrebbe essere un ingresso di minoranza (30%) con uomini posizionati nel board di controllo e Moratti presidente. Il bilancio 2012-2013 chiuderà ancora in passivo, ma in maniera meno traumatica rispetto al passato: circa 40 milioni da ripianare. Pesano in positivo soprattutto i tagli dei costi di gestione dell'Inter: meno 80 milioni di euro. Moratti si è detto soddisfatto: "Era un cda sul budget dell'anno prossimo, niente di particolare, se non constatare che in due anni abbiamo diminuito di circa 80 milioni l'ammontare degli ingaggi dei giocatori. E constatare che se fossimo entrati in Coppa dei Campioni, l'anno prossimo sarebbe stato un anno senza un minimo di perdita, anzi, quindi è un peccato, c'è il dispiacere di non essere in Coppa dei Campioni".

Addio a Cassano ("Ci mancherà") e quasi certamente a un big con Guarin in pole position ("E' giusto pensare, qualsiasi società lo fa, che per acquistare bisogna anche vendere, comunque non è che le cose possono capitare contemporaneamente alcune volte, cercheremo di fare quello che è necessario per la squadra, per rinforzarla, e capire anche se c'è la possibilità, senza un grande sacrificio dal punto di vista del gioco, di qualche giocatore"). Porte aperte per Belfodil e Isla ("Stiamo parlando con la Juventus, tanto quanto stiamo parlando con altre Società per quel ruolo. Poi vediamo quale sarà l'occasione migliore, l'opportunità migliore").

© Riproduzione Riservata

Commenti