... e Guarin è costato oltre 3 milioni (per 668' in campo) dopo il no alla Juve
Getty Images.
... e Guarin è costato oltre 3 milioni (per 668' in campo) dopo il no alla Juve
Sport

... e Guarin è costato oltre 3 milioni (per 668' in campo) dopo il no alla Juve

Dal giorno in cui è rimasto all'Inter il colombiano ha giocato pochissimo, segnato un solo gol e pesato sul bilancio. Ma il club ha detto no a tutte le offerte...

L'ultimo tentativo è stato quello del Real Madrid: prestito oneroso con riscatto a fine stagione. Nulla. Respinto al mittente come il Valencia nelle ore precedenti e altri club prima ancora. Alla fine l'Inter ha scelto di tenersi Fredy Guarin perché la linea imposta da Thohir era chiara: via solo a titolo definitivo e per almeno 15 milioni di euro, così da realizzare una plusvalenza sostanziosa da scrivere a bilancio. Per la seconda volta, dunque, il colombiano chiude una sessione di mercato vestito di nerazzurro contro ogni pronostico. Era già accaduto a fine gennaio con lo scambio sull'asse Inter-Juventus che coinvolgeva Vucinic fatto saltare in extremis. Da quel giorno, però, Guarin ha smesso di essere un giocatore importante per l'Inter e il suo rendimento è calato. Non il suo conto in banca, visto che a marzo l'Inter gli ha riconosciuto un aumento di stipendio con prolungamento di contratto: da 2 a 3 milioni netti fino al 2017. 

Dal 1° febbraio a oggi, dunque, Guarin è costato alle casse dell'Inter indicativamente 3 milioni di euro (lordi) per pagare 7 mensilità di stipendio. Non un affare, considerato che dal giorno del no alla Juventus il colombiano ha messo insieme 12 presenze (8 da titolare), 4 panchine e una tribuna, quella contro i bianconeri a inizio febbraio. Ha giocato solo 688 minuti (dal valore di 4.500 euro ciascuno), segnato una rete e fin qui Mazzarri non lo ha preso in considerazione per il progetto di questa stagione, nella convinzione che partisse. Non è accaduto e l'Inter dovrà continuare a pagarlo 250.000 euro netti al mese, che fanno circa 2 milioni lordi fino al 31 dicembre prossimo, giorno in cui si aprirà la nuova finestra di mercato. Numeri che spiegano perché il tecnico nerazzurro dovrà cercare di valorizzare la sua presenza per evitare di bruciare un vero e proprio tesoretto che renderebbe ben poco vantaggiosa qualsiasi cessione.

Ma qual è davvero il valore di Guarin? L'Inter sperava di venderlo a 15 milioni di euro con plusvalenza vicina ai 10. Il colombiano è arrivato nel giugno 2012 per 11.750.000 euro poi diventati 12.219.836 nella stagione successiva. Un costo ammortato per oltre 5,2 milioni al 30 giugno 2014 per un valore attuale di 6.965.836 euro. Questo costo a bilancio, destinato a calare con il passare dei mesi. Dal gran rifiuto di fine gennaio a oggi, però, la società di Thohir ha già disperso parte del potenziale guadagno e il conto potrebbe diventare salatissimo quando si aprirà il mercato di gennaio: 5 milioni di euro. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti