Sport

ESCLUSIVO - Vigorelli: Eto'o vuole l'Inter, ma il Chelsea è in testa

L'agente del giocatore conferma che l camerunense sceglierebbe Milano, ma che a Londra sono più avanti (a patto che Rooney...)

Samuel Eto'o (Credits: Claudio Villa/Getty Images)

Samuel Eto’o vuole l’Inter. La pista che riporterebbe il camerunese a Milano, sponda nerazzurra, si è aperta inaspettatamente una settimana fa, quasi per caso. A confermarlo a Panorama.it è Claudio Vigorelli, agente del giocatore. Questa soluzione darebbe ad Eto'o la possibilità di riabbracciare i tifosi mandati in estasi nella notte di Madrid di 3 anni fa e l'attaccante ne sarebbe entusiasta: a Milano ci ha lasciato il cuore. Quella di un ritorno a Milano è una pista concreta e reale. E l'agente Vigorelli non ne fa mistero: tornerebbe di corsa.

Il Chelsea però spinge sull’acceleratore, perché Mourinho lo rivuole con sé e ha già espresso la sua volontà ad Abramovich. E a Londra la disponibilità economica per convincere Eto’o ad accettare è enorme; quando a fare affari ci sono i club di Premier è difficile avere la meglio, soprattutto per le squadre italiane. L’Inter lo sa e aspetta.

Ma nel discorso avviato tra le parti c’è un “se” molto importante e molto dipenderà da questo: se il Chelsea alla fine non dovesse riuscire ad arrivare al primo grande obiettivo per l’attacco, Wayne Rooney, allora si fionderebbe sul camerunese come seconda soluzione; il giocatore, grazie al lavoro di Vigorelli, ha già portato avanti molto più che un discorso col club di londinese: Eto'o andrebbe volentieri a giocare in Premier e, soprattutto, riabbraccerebbe di corsa Mourinho, suo allenatore preferito.

Ad oggi, il Chelsea è avanti a tutti.

L’agente italiano conferma che il colloquio di qualche giorno fa con i Blues ha determinato passi avanti importanti nella trattativa. Anche il Napoli ha bussato timidamente alla porta per avere informazioni, ma è stato solo un pour parler che non porterà a nulla: Bigon chiuderà, probabilmente, per Matri. 

Ma attenzione all’Inter. Gli uomini mercato di Moratti hanno contattato Vigorelli e sono molto interessati: è tutto vero. La volontà dell’Inter di arrivare a Eto’o è forte e la società nerazzurra sarebbe disposta a uno sforzo economico importante e in controtendenza con la politica di contenimento dei costi avviata da tempo: il club nerazzurro metterebbe sul piatto 5 milioni d'ingaggio per convincerlo e glielo ha fatto sapere.

Il costo del cartellino sarebbe pari allo zero, perché lo stesso Eto’o ha parlato direttamente con Kerimov, presidente dell’Anzhi, e ha trovato l'accordo: può partire liberamente una volta trovata la destinazione gradita. Forse si discuterà di una buonuscita, ma è ancora presto. 

La griglia di partenza per arrivare al 32enne camerunese, dunque, vede al primo posto il Chelsea, poi l’Inter che lavora nell’ombra. Tutto dipende da Abramovich e dall’evoluzione del mercato: se a Londra alla fine arrivasse Rooney, allora l’Inter passerebbe in testa a tutti.

E fa sul serio...

© Riproduzione Riservata

Commenti