Inter, via alle cessioni: Alvarez al Sunderland
Ansa
Inter, via alle cessioni: Alvarez al Sunderland
Sport

Inter, via alle cessioni: Alvarez al Sunderland

L'argentino ceduto da Ausilio che ora tenta di piazzare anche Guarin per poi dare l'assalto all'ultimo colpo: Shaqiri o Lavezzi? - Bocciato dai numeri

Un vecchio adagio del mondo del calciomercato recita che l'operazione più difficile per un direttore sportivo è vendere un calciatore in esubero. Piero Ausilio sta dimostrando di meritare in pieno la fiducia riposta in lui da Erick Thohir che lo ha scelto come unico uomo-mercato nerazzurro, nonostante nelle scorse settimane si siano proposti al tycoon indonesiano Pantaleo Corvino e Pierpaolo Marino. Il giovane responsabile dell'area tecnica interista ha collocato in Premier League l'argentino Riki Alvarez, mettendo a segno una potenziale plusvalenza che sarà ossigeno per le casse dell'Inter. Alvarez, che in maglia Inter non ha mai convinto fino in fondo, va al Sunderland per la cifra complessiva di 12 milioni di euro: uno subito per il prestito oneroso e 11 per il riscatto obbligatorio legato alla salvezza del club inglese. Il numero undici fu pagato tre anni fa 11,5 milioni di euro al Velez Sarfield. Cifra in gran parte ammortizzata, considerato che nell'ultimo bilancio Alvarez era iscritto ancora per 6,9 milioni di euro e nei dodici mesi successivi il suo valore si è abbattuto ulteriormente fino a 4,6 milioni.

Il trequartista guadagnerà in Premier League 1,6 milioni di euro netti: domani sarà il momento delle firme sui contratti. Il prossimo a partire sarà Fredy Guarin. L'agente del colombiano, Marcelo Ferreyra, è a Milano e traccheggia dinanzi alle proposte dello Zenit. Il desiderio del suo assistito è sempre quello di approdare alla Juventus. Se dovesse partire Arturo Vidal, nuovamente nel mirino del Manchester United, la Vecchia Signora tornerà alla carica per l'ex Porto. Dalle cessioni Ausilio sta costruendo il tesoretto per un ultimo grande colpo nel reparto offensivo. Lavezzi e Shaqiri i nomi in cima alla lista di Mazzarri.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti