Dalla Lube al... Giappone
Elena Zanutto
Dalla Lube al... Giappone
Sport

Dalla Lube al... Giappone

Ivan ci scrive direttamente dall'Asia, dove è appena sbarcato con l'Italvolley per disputare la Grand Champions Cup

Ciao raga,

prima di tutto scusate per il ritardo: vi giuro che ho provato a scrivervi subito dopo la partita di mercoledì sera contro Città di Castello, ma proprio non ci sono riuscito.

L'attenuante in questo caso non ha un nome bensì un colore: l'azzurro, meraviglioso e inconfondibile, della Nazionale.

Sì, perché il campionato si ferma due settimane per lasciare spazio alla Grand Champions Cup, che si disputa in Giappone. Ed è proprio da lì che vi scrivo (a dir la verità ho iniziato sull’aereo). Sono appena sbarcato dopo il solito lungo viaggio che per me è cominciato giovedì mattina, nel day after della quinta vittoria consecutiva in regular season conquistata con la mia Cucine Lube Banca Marche.

Un avvio di stagione migliore non avremmo proprio potuto auspicarlo, considerando che le vittorie di fila sono otto, e tutte importanti, se ci mettiamo pure la Champions League. Mica male, che ne pensate?

Adesso, in ogni caso, tutte le energie vanno spostate su questo impegno con l’Italia che, nello spazio di pochi giorni, affronterà una dopo l'altra le più forti Nazionali del mondo, Russia e Brasile su tutti. 

Io, come ho dichiarato di recente, sono molto contento del fatto di poter arrivare a questa manifestazione nelle migliori condizioni psico-fisiche auspicabili, e per questo devo ringraziare tantissimo la Lube. Siamo tutti molto carichi e vogliosi di misurarci nuovamente con questi squadroni perché crediamo molto nelle nostre potenzialità: partite come quelle che affronteremo nei prossimi giorni rappresentano dunque delle occasioni importanti per trarre indicazioni utili e quindi risposte. Per noi stessi, prima di tutto.

So che quando giocheremo in Italia sarà notte fonda (anzi, quasi mattina!) e per la maggior parte di voi sarà molto difficile poterci seguire in diretta davanti alla tv; speriamo di riuscire a darvi un bel buongiorno non appena vi sarete svegliati e andrete a cercare il risultato della nostra partita.

Adesso vi saluto, anche perché il fuso orario comincia a farsi sentire e dobbiamo sfruttare ogni momento utile per riposarci e presentarci al meglio all’appuntamento col campo, quando sarà l’ora. Prometto che proverò a scrivervi nuovamente tra una gara e l’altra!

Un abbraccio a tutti dal Sol Levante!

Ti potrebbe piacere anche

I più letti