Gp Malesia: Rossi ci crede
EPA/AZHAR RAHIM
Gp Malesia: Rossi ci crede
Sport

Gp Malesia: Rossi ci crede

Il Dottore è pronto a difendere a Sepang il secondo posto in classifica dall'assalto di Jorge Lorenzo, che nelle libere vola sul bagnato

Nel segno di Simoncelli

Tutto torna, sempre, anche in sella a un bolide a due ruote. Sulla pista di Sepang, in Malesia, sede del penultimo gran premio della stagione, Valentino Rossi si giocherà il secondo posto finale nella classifica del campionato, forte del vantaggio di 8 punti sul compagno di squadra in Yamaha, Jorge Lorenzo, e di una memoria, drammatica e invadente, che riporta indietro le lancette dell'orologio al 23 ottobre del 2011, quando tutto il mondo iniziò a piangere la scomparsa di Marco Simoncelli, vittima di in incidente mortale proprio sul tracciato malese. A Phillip Island, il Dottore ha messo in cassaforte il secondo trionfo del 2014, è in forma, ci crede. Almeno a parole, più dello stesso Lorenzo, che ieri ha in parte ritrattato la sua sfuriata australiana sulle Bridgestone, più del decadente Dani Pedrosa, pronto alla resa (“troppi punti con due avversari”). Marc Marquez? Ha il titolo in tasca, ma la fame non gli è passata. E gli errori commessi negli ultimi gran premi non fanno altro che consolidare la sua voglia di riscatto. 

Le prime libere: caldo torrido e pioggia torrenziale

Nelle prime due sessioni di libere, bene Pedrosa davanti a tutti nel caldo torrido del mattino, con Aleix Espargaro alle spalle del pilota Honda di uno sbuffo (14 centesimi) e Lorenzo e Marquez a seguire. Tutta un'altra storia, o quasi, nella FP2, pesantemente condizionata da una pioggia torrenziale che ha costretto gli organizzatori a interrompere le prove nell'attesa che il tempo migliorasse. Dopo 20 minuti di stop forzato, è stato Lorenzo ad avere la meglio sugli avversari. Il secondo miglior tempo sul bagnato è stato fatto registrare da Marquez. Terzo Pedrosa, quarto Dovizioso, molto distante Rossi. Dolori e guai per Andrea Iannone, caduto alla curva 15: il braccio sinistro fa male. 

In memoria del Sic

I numeri del circuito di Sepang

Prova numero 17 (su 18)
Lunghezza tracciato: 5,543 Km
Curve a sinistra: 5
Curve a destra: 10
Costruito nel 1998
Giri gara: 20
Record circuito: Marc Marquez (2013, Honda), 2'01.415
Record velocità: Marc Marquez (2013, Honda), 327,5 Km/h

E' uno dei tanti circuiti sparsi in tutto il mondo firmati dall'ingegnere tedesco Hermann Tilke. Costruito nel 1998, non è ancora stato riveduto e corretto secondo le ultime derive sportive e tecnologiche. E' sede del Gran premio della Malesia della Formula 1.

I precedenti

Pole, podi e risultati nelle ultime 3 edizioni

2013
Podio: 1° Pedrosa (Honda), 2° Marquez (Honda), 3° Lorenzo (Yamaha). Pole: Marquez (Honda). Giro più veloce: Marquez (Honda) in 2'01”415. Gli italiani al traguardo: 4° Rossi, 8° Dovizioso, 13° Corti, 16° Petrucci, 17° Scassa.

2012
Podio: 1° Pedrosa (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Stoner (Honda). Pole: Lorenzo (Yamaha). Giro più veloce: Pedrosa (Honda) in 2'14”670. Gli italiani al traguardo: 5° Rossi, 11° Petrucci, 12° Pirro, 13° Dovizioso.

2011
Annullato per la morte di Marco Simoncelli.

L'albo d'oro di Sepang

Vittorie piloti MotoGp

6 – Valentino Rossi
2 – Dani Pedrosa, Casey Stoner, Kenny Roberts Jr.
1 – Max Biaggi, Loris Capirossi

La classifica piloti

Le prime dieci posizioni prima di Sepang

1° Marquez (Honda), 312 punti, già campione del mondo
2° Rossi (Yamaha), 255
3° Lorenzo (Yamaha), 247
4° Pedrosa (Honda), 230
5° Dovizioso (Ducati), 156
6° A. Espargaro (Forward Yamaha), 117
7° P. Espargaro (Yamaha), 116
8° Smith (Yamaha), 108
9° Iannone (Ducati), 102
10° Bradl (Honda), 96

Le quote bwin

Rossi, ripetersi non sarà facile sulla pista malese, ma le quote bwin fanno ben sperare: il trionfo domenicale è dato a 6.00, la pole position a 15.00. Jorge Lorenzo è invece un ottimo candidato per la pole position (4.00). Dopo la debacle a Phillip Island, Daniel Pedrosa è in cerca di riscatto. Bissare il successo del 2013 appare più difficile: vittoria e pole sono offerte a 8.00.
Il super-favorito per la conquista della pole position (1.65) e per la dodicesima vittoria stagionale (1.60) resta sempre il già laureato campione del mondo Marc Marquez. 
Dopo l’ottimo quarto posto di Phillip Island, Andrea Dovizioso nutre speranza per un altro buon piazzamento sul circuito malese: quote bwin generose per la pole (8.00) meno per la vittoria (34.00). Lasciate alle spalle le polemiche con Daniel Pedrosa, Andrea Iannone si concentra per questa penultima gara: viene proposto a 10.00 per la pole e 51.00 per il gradino più alto del podio.

La gara in tv

Sabato
Ore 8,10: qualifiche (diretta Sky Sport MotoGp, replica alle 10,05, differita su Cielo alle 11,20)

Domenica
Ore 3,40: warm up (diretta Sky Sport MotoGp)
Ore 9: gara (diretta Sky Sport MotoGp, replica alle 11,15, differita alle 12 su Cielo)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti