marquez-rossi
Motogp.com
marquez-rossi
Sport

Gp Malesia: Rossi fa fuori Marquez. Partirà dal fondo a Valencia

Sulla pista di Sepang, il pilota pesarese costringe al ritiro lo spagnolo dopo un lungo duello. La direzione gara lo sanziona - Video

No, Valentino, così proprio no. Si conclude nel peggiore dei modi il lungo testa a testa - prima dialettico, quindi sportivo - tra il pilota pesarese e Marc Marquez. Sulla pista di Sepang, penultima tappa del campionato mondiale, mentre Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo si prendono a braccetto dal via e accumulano un vantaggio importante nei confronti di Rossi e del campione del mondo, questi ultimi danno vita a un duello meraviglioso che per cinque giri fa trattenere il fiato fuori e dentro i box. E' una sfida infinita la loro, che si consuma tra un sorpasso e l'altro, curva dopo curva. Poi, il buio.

All'ennesima infilata di Marquez, Rossi vede rosso, rallenta, cambia traiettoria e "accompagna" il campione del mondo in carica all'esterno. Probabilmente, con un calcetto (clicca qui per vedere il video) che certo non aiuta a dare credito alla legittimità della sua manovra. Marquez cade e al box Honda si grida vendetta. Per Silvano Galbusera, capo meccanico del Dottore, "è colpa del pilota spagnolo, che stava facendo di tutto per far perdere il mondiale a Valentino". Sarà davvero così? Nel dopo-gara, i commissari ascoltano le ragioni dell'uno e dell'altro e decidono: ordine di arrivo di Sepang confermato, ma tre punti di penalizzazione sul patentino di Rossi, che sommati al punto che gli era stato inflitto a Misano, lo costringeranno a partire dall'ultima fila nel Gran premio di Valencia. Mondiale riaperto. Rossi nei guai.

A Sepang vince Pedrosa dopo una gara in solitaria. Alle sue spalle, Lorenzo, che guadagna 4 punti su Rossi e si porta a meno 7 lunghezze a una corsa dal traguardo finale di Valencia. Male le Ducati. Andrea Iannone è costretto al ritiro per un problema al motore. Andrea Dovizioso cade dopo un contatto con Cal Crutchlow.

La classifica finale del Gp della Malesia
(prime dieci posizioni)

1° Pedrosa, 2° Lorenzo, 3° Rossi, 4° Smith, 5° Crutchlow, 6° Petrucci, 7° A. Espargaro, 8° Viñales, 9° P. Espargaro, 10° Bradl.

La classifica del campionato a una gara dal termine
(prime dieci posizioni)

1° Rossi, 312 punti; 2° Lorenzo, 305; 3° Marquez, 222; 4° Pedrosa, 190; 5° Iannone, 188, 6° Smith, 171; 7° Dovizioso, 153; 8° Crutchlow, 118; 9° Petrucci, 107; 10° Pol Espargaro, 103.

Prossima gara
8 novembre: Gran premio Comunità Valenciana, Valencia

Le sante alleanze. Vere o presunte. Nelle qualifiche del Gran premio della Malesia, mentre Jorge Lorenzo si fa trainare da Marc Marquez al primo tentativo, Valentino Rossi sceglie la compagnia di Andrea Iannone al secondo giro. Italia-Spagna, così è se vi pare. Con il pregiatissimo intervendo di Dani Pedrosa, che esce dal coro per suonare il solo che gli vale una pole mostruosa: 1.59.053. Ovvero, il miglior tempo di sempre nelle qualifiche di Sepang, di ben 7 decimi più basso rispetto al record registrato da Marquez l'anno scorso. Pole da applausi per Pedrosa, che precede sul cronometro Marquez (+0.629) e Rossi, straordinario nell'ultimo tentativo. Il Dottore soffia la prima fila a Lorenzo per poco più di nulla: 11 millesimi. Con lo spagnolo della Yamaha deluso e pure di più perché era convinto di aver fatto il terzo tempo. Il testa a testa continua in pista dopo le schermaglie a mezzo stampa. Crutchlow si piazza al quinto posto, davanti ai due Andrea della Ducati, Iannone e Dovizioso.

La griglia di partenza
(prime tre file)

Prima fila: Pedrosa - Marquez - Rossi
Seconda fila: Lorenzo - Crutchlow - Iannone
Terza fila: Dovizioso - Viñales - Smith

La vigilia

La buona notizia, innanzitutto. Alex De Angelis sta per tornare a casa. Il pilota sanmarinese, vittima di una brutta caduta nel quarto turno di libere del Gran premio del Giappone, lascerà l'ospedale di Dokkyo molto probabilmente domenica prossima per iniziare il percorso di riabilitazione all'ospedale di San Marino. E mentre De Angelis farà ritorno in Italia, la pista di Sepang, in Malesia, ospiterà il penultimo duello del campionato tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. In ballo, la conquista del titolo mondiale. Tra i due piloti Yamaha, distanti appena 11 punti, è ormai battaglia senza esclusione di colpi.

Sentite cosa ha detto Rossi alla vigilia della gara: "Ora la lotta è dura, ma in Australia si è visto che Jorge ha un nuovo fan, Marquez, che mi ha rallentato e lo ha spinto a sfuggire e aiutato a portarmi via punti". La risposta del collega di scuderia non si è fatta attendere. "Marc in Australia mi ha aiutato? Eccome, si è visto nell'ultimo giro". A Sepang, Valentino è sempre andato forte. Al contrario di Lorenzo, che non l'ha mai considerata tra i suoi territori di caccia preferiti. A proposito di Marquez. Nell'edizione 2014 il pilota della Honda ha stravinto e potrebbe dare filo da torcere a entrambi i piloti Yamaha. Senza dimenticare le Ducati, che su un tracciato veloce come quello di Sepang possono fare a sportellate con chiunque. 

La pista

I numeri di Sepang

Lunghezza tracciato: 5,5 Km
Giri previsti: 20
Curve: 5 a sinistra, 10 a destra
Distanza complessiva: 110,9 Km
Record circuito: 2'01.150, stabilito da Marc Marquez nel 2014
Miglior pole: 1'59.791, registrata da Marc Marquez nel 2014
Velocità massima: 329,6 Km/h, raggiunta da Andrea Dovizioso nel 2014

L'albo d'oro del Gp della Malesia

Ecco come sono andate le cose nelle ultime tre edizioni della gara

2014

1° Marquez (Honda), 2° Rossi (Yamaha), 3° Lorenzo (Yamaha). Pole: Marquez. Giro più veloce: Marquez.

2013

1° Pedrosa (Honda), 2° Marquez (Honda), 3° Lorenzo (Yamaha). Pole: Marquez. Giro più veloce: Marquez.

2012

1° Pedrosa (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Stoner (Honda). Pole: Lorenzo. Giro più veloce: Pedrosa.

Vittorie piloti MotoGp: Rossi 5; Pedrosa e Stoner 2; Marquez, Biaggi e Capirossi una.

Tutte le vittorie di Rossi: 1997, classe 125; 2001, classe 500; 2003, 2004, 2006, 2008 e 2010, MotoGp.

La classifica piloti dopo 16 gare (su 18)

Le prime 10 posizioni

1° Rossi (Movistar Yamaha), 296 punti
2° Lorenzo (Movistar Yamaha), 285
3° Marquez (Repsol Honda), 222
4° Iannone (Ducati Team), 188
5° Pedrosa (Repsol Honda), 165
6° Smith (Monster Yamaha Tech 3), 158
7° Dovizioso (Ducati Team), 153
8° Cructhlow (CWM LCR Honda), 107
9° Petrucci (Ducati Pramac), 97
10° Pol Espargaro (Monster Yamaha Tech 3), 96

Orari tv

Venerdì

Prove libere 1: diretta alle 4 su Sky Sport MotoGp HD
Prove libere 2: diretta alle 8 su Sky Sport MotoGp HD

Sabato

Prove libere 3: diretta alle 4 su Sky Sport MotoGp HD
Qualifiche: diretta alle 8,10 su Sky Sport MotoGp HD e alle 12 in differita su Cielo

Domenica

Warm up: diretta dalle 2,40 su Sky Sport MotoGp HD
Gara: diretta alle 8 (repliche alle 10,45, 14 e 17,15) su Sky Sport MotoGp HD e in differita alle 12 su Cielo

Ti potrebbe piacere anche

I più letti