Formula 1 - Gp Malesia: Hamilton trionfa, Alonso 4°
Paul Gilham Getty Images Sport
Formula 1 - Gp Malesia: Hamilton trionfa, Alonso 4°
Sport

Formula 1 - Gp Malesia: Hamilton trionfa, Alonso 4°

Dominio Mercedes che fa doppietta. Poi Vettel e lo spagnolo che sembra in ripresa con la sua Ferrari. Ma che noia questa formula 1

Hamilton trionfa in Malesia con una gara tutta di testa dalla prima curva all'ultima. Dietro di lui il compagno di squadra, Rosberg a confermare la superiorità del team tedesco. Dietro le due frecce d'argento il campione dl mondo Vettel, con una Red Bull apparsa in ripresa ma comunque piuttosto lontana dalla coppie i testa.

La gara della Ferrari si può dire positiva: Alonso, chiude 4°, approfittando dei guai di Ricciardo e confermando il risultato dell'Australia. Di positivo soprattutto l'ultima parte di gara dello spagnolo con una serie di giri a livello della Mercedes. 

Sfortunato invece Raikkonen la cui gara è stata condizionata da un incidente con Magnussen che lo ha tamponato, bucandogli una gomma, e costringendolo di fatto a finire in ultima posizione. 

Non ci sono stati problemi di affidabilità ma nel resto è stata una gara piuttosto noiosa confermando tutti i dubbi legati a questa nuova Formula 1, poco, davvero poco spettacolare

56° giro: Vince Hamilton, davanti a Rosberg, Vettel ed Alonso

53° giro: Alonso supera Hulkenberg e conquista la 4^ posizione. Giro veloce di Hamilton: 1'43" 066. Un secondo più veloce di tutti gli altri

51° giro: Hamilton ai box per l'ultima sosta

50° giro: Vettel e Rosberg ai box. Hulkenberg prosegue senza fermarsi ma Alonso è a 4" da lui

46° giro: Giro più veloce di Alonso: 1'44" e 1. Lo spagnolo a 7" da Hulkenberg

45° giro: Stop and go per Ricciardo per "unsafe release" (cioè ha lasciato il box senza aver montato in maniera sicura la gomma). Raikkone 12°, va alla caccia del decimo posto

44° giro: giro veloce di Hamilton: 1'44" e 3

42° giro: Alonso ai box. Rientra 5°, dietro Hulkenberg. Problemi al musetto per Ricciardo, che cede sul cordolo

39° giro: cambio gomme per Ricciardo. In uscita però problemi per la sua Red Bull che resta ferma in pit lane. Per lui problemi al fissaggio della ruota anteriore sinistra. Ritorna in pista ma perde un giro

38° giro: Ricciardo risponde all'attacco di Alonso. Anche Rosberg spinge e si allontana da Vettel

37° giro: continua la rimonta di Alonso su Ricciardo; lo spagnolo guadagna altri 5 decimi

36° giro: Classifica: Hamilton, a 11" e 7 Rosberg, a 1" Vettel, a 9" Ricciardo, a 2" Alonso

35° giro: Raikkonen con un team radio annuncia l'arrivo della pioggia. Alonso guadagna altri tre decimi su Ricciardo. 

34° giro: Hulkenberg ai box: Vettel sempre in scia a Rosberg. Alonso a 3" da Ricciardo

33° giro: Hamilton ai box. Vettel a meno di 2" da Rosberg dopo il cambio gomme

32° giro: Cambio gomme per Vettel e Rosberg. Alonso guadagna su Ricciardo

31° giro: I radar segnalano pioggia in formazione a poca distanza dalla pista. C'è rischio di scrosci verso la fine della gara

30° giro: Alosno fa il suo miglior tempo, ma resta sempre distante da Ricciardo di 4" e 7

29° giro: Cambio gomme anche per Ricciardo che sceglie anche lui la gomma dura

28° giro: Alonso ai box per il secondo cambio gomme: Gomme dure per lo spagnolo

27° giro: Hamilton doppia Raikkonen

26° giro: Magnussen e Button sono i primi a fermarsi per il secondo cambio gomme

24° giro. Alonso in crisi con le gomme. Hulkenberg lo sta rimontando guadagnando un secondo al giro. Alonso sta girando due secondi più lento delle Mercedes ed un secondo sulle Red Bull

21° giro: Classifica: Hamilton, a 10" Rosberg, a 2" e 5 Vettel, a 3" e 1 Ricciardo, a 2" e 9 Alonso

19° giro: secondo cambio gomme per Raikkonen, che mette però le gomme dure

17° giro: Raikkonen è 18°. Giro veloce di Hamilton: 1'46" e 1 che ha 9" di vantaggio sul compagno di squadra. Alonso a 2" e 5 da Ricciardo

16° giro: Hamilton supera facilmente Hulkenberg e si riprende il primo posto. Giro veloce di Vettel: 1'46" e 3. Hulkenberg ai box. Rientra 6°, dietro ad Alonso

15° giro: Anche Hamilton ai box per il suo cambio gomme. Alonso a quasi due secondi dalle Red Bull. Hulkenberg è leader ma non ha ancora effettuato la sua sosta

14° giro: Rosberg ai box per il cambio gomme

13° giro: Anche Vettel cambia le gomme e mantiene la posizione su Ricciardo ed Alonso

12° giro: Ricciardo risponde al cambio della Ferrari ed entra ai box. Al rientro in pista è lotta con Alonso. L'australiano prima perde la posizione poi la recupera ai danni dello spagnolo

11° giro: Cambio gomme per Alonso. Ancora gomma media (bianca)

10° giro: Alonso si stacca dalle due Red Bull. Magnussen costretto ad uno stop and go di 5" per aver causato l'incidente con Raikkonen

9° giro: Magnussen primo a cambiare le gomme. Si pensa ad una strategia addirittura da 4 soste

8° giro: Mercedes stabilmente sull'1' e 47". Red Bull e Ferrari sopra 1' 48"

7° giro: Le due Mercedes allungano sulle due Red Bull e su Alonso

5° giro: Hamilton, giro veloce: 1' 47" e 4 decimi

4° giro: tutto invariato. Hamilton, a 4" Rosberg, Vettel, Ricciardo ed Alonso a meno di un secondo

3° giro: Vettel supera Ricciardo in fondo al rettilineo principale. Ora il campione del mondo è terzo. Alonso è a 7" da Hamilton ma a tre dalla seconda posizione
2° giro: Hamilton allunga. Ora ha 3" e due decimi sul compagno di squadra. Dietro di lui le due Red Bull, poi ad un secondo Alonso. Raikkonen ai box, a causare la foratura un contatto con l'alettone di Magnussen

1° giro: Grande partenza di Ricciardo che supera Alonso e Vettel ed è terzo. Non brillanti le Ferrari che perdono una posizione a testa. Classifica: Hamilton, a 2" Rosberg, Ricciardo, Alonso. Foratura di Raikkonen in un contatto la McLaren di Magnussen

Ti potrebbe piacere anche

I più letti