Il Galatasaray vuole un mister italiano: Di Matteo e il Trap nel mirino

In alternativa a Mancini, più interessato alla panchina di una Nazionale per i Mondiali 2014, il club turco punta su altri due allenatori della nostra scuola

I caldissimi tifosi del Galatasary attendono l'annuncio del nuovo mister prima della partita di Champions contro la Juventus: sarà un italiano? (Credits: Ansa)

Nicolò Schira

-

Il Galatasaray è a caccia di un allenatore, possibilmente italiano, per il dopo Fatih Terim. Per questo la dirigenza del club turco è sbarcata ieri in Italia: il tempo stringe e la delicata quanto decisiva gara di Champions League contro la Juventus si avvicina. 

La prima scelta si chiama Roberto Mancini, al quale è stato offerto un biennale da favola da quasi 10 milioni di euro; inoltre, il Mancio avrebbe la possibilità di portarsi almeno quattro suoi collaboratori (Salsano-Gregucci-Lombardo-Orsi). Tuttavia il tecnico jesino non è particolarmente convinto da questa possibilità e preferirebbe attendere la panchina di una Nazionale in chiave Mondiali 2014 o di un grande club europeo. 

Ecco allora che alcuni intermediari italiani hanno proposto al presidente Ansay Unal l'ex allenatore del Chelsea Roberto Di Matteo. Quest'ultimo sarebbe particolarmente gradito all'attaccante Didier Drogba, che sta fungendo da tramite fra lo spogliatoio e la dirigenza giallorossa. 

Nelle prossime ore è previsto anche un contatto diretto con Giovanni Trapattoni, reduce dall'esperienza con la Nazionale irlandese e pronto ad una nuova avventura professionale. Tre candidati italiani oltre alle suggestioni Advocaat, Hiddink e Sanchez Flores: qualsiasi sarà la scelta, la scuola italiana di Coverciano si conferma la migliore e la più apprezzata d'Europa in tema di mister.

© Riproduzione Riservata

Commenti