Vince Raikkonen ma la Ferrari c'è

Al finlandese il primo Gp della stagione. Alonso e Vettel sul podio, Massa quarto

Kimi Raikkonen sulla Lotus – Credits: Ansa

Giovanni Capuano

-

Il primo Gp della stagione va a Kimi Raikkonen. La Ferrari si conferma veloce e competitiva e capace di finire anche davanti al campione del mondo Vettel. Primi verdetti con sorpresa da Melbourne dove la pioggia, che aveva allagato il circuito nel giorno delle prove costringendo a rinviare alla mattinata della gara Q2 e Q3, ha lasciato in pace i protagonisti. Ne è uscito un Gp appassionante e con qualche indicazione importante in vista del futuro.

Sul podio alle spalle di Raikkonen (Lotus), va Alonso (Ferrari) staccato alla fine di 12 secondi e mezzo, poi Vettel (Red Bull) a oltre 22 secondi, Massa (Ferrari), Hamilton (Mercedes), Webber (Red Bull), Sutil (Force India), Di Resta (Force India), Button (McLaren) e Grosjean (Lotus).

Raikkonen ha vinto a sorpresa riuscendo a risparmiare una sosta ai box rispetto alle tre effettuate da tutti i suoi avversari: "Era il nostro piano. Pensavamo di poter gestire meglio le gomme e così è stato anche se prima della corsa avevo qualche dubbio". Un vantaggio che si è costruito a metà gara e che è stato capace di gestire nel lungo finale quando la Ferrari ha provato ad avvicinarsi arrivando anche a meno di 4 secondi. Poi le gomme di Alonso si sono deteriorate in fretta e lo spagnolo ha scelto di accontentarsi della seconda posizione controllando che alle sue spalle Vettel non diventasse minaccioso.

Per Raikkonen, campione del mondo 2007, è la 20° vittoria in carriera. Aveva detto di avere una buona macchina ma nessuno lo accreditava della possibilità di vincere subito. Al contrario qualche riflessione verrà fatta prima della seconda prova in Malesia in casa Red Bull perché lo strapotere di Vettel nelle prove (pole position conquistata al mattino davanti a Webber) non si è tramutato in una gara da dominatori come spesso nelle ultime prove.

La notizia buona per i tifosi italiani, però, è che la Ferrari è competitiva ai massimi livelli. La F2013 c'è e la tenacia con cui Alonso ha inseguito la vittoria lo dimostra. Ma anche la prova di Massa è positiva. Più veloce del compagno di squadra nelle prove (3° il brasiliano e 4° lo spagnolo), Felipe ha lottato senza cedere un millimetro ed è finito ai piedi del podio. Un anno fa la sua prima metà della stagione era stata un disastro e aveva penalizzato anche le ambizioni mondiali di Alonso e della Ferrari che ha scelto di confermarlo grazie alla ripresa negli ultimi gran premi e che si aspetta molto da lui.

Grande la soddisfazione del capo della Ferrari, Stefano Domenicali: "Complimenti a chi ha vinto perché ha gestito bene le gomme. Mi fa piacere vedere le nostre due Ferrari lottare per il podio. Abbiamo iniziato bene e ci siamo. Le Red Bull? A me piace vedere tutti dietro. Oggi uno è rimasto davanti ma va bene così". Felice anche Alonso: "Abbiamo lottato per tutta la gara. E' stato un grande spettacolo e mi sono divertito. Raikkonen è andato alla grande e noi dobbiamo migliorare. Sono felice perché l'inizio di stagione negli ultimi due anni era stato molto più difficile e invece adesso ci aspetta un campionato molto interessante".

© Riproduzione Riservata

Commenti