Nuova Ferrari, Due anni di lavoro per tornare a vincere

Muso a papera, telaio ribassato, freni e raffreddamento potenziati. Uno sforzo senza precedenti per Alonso (e i tifosi) - Le foto della F14-T

Fernando Alonso e Kimi Raikkonen con la nuova F14-T con cui correranno il Mondiale di Formula 1 2014. – Credits: EPA/Ferrari PRESS OFFICE HANDOUT 

Teobaldo Semoli

-

Bella è bella, ma sarà anche vincente? La sensazione ogni volta che si toglie il velo dalla nuova Ferrari sembra essere sempre la stessa. Se andrà veloce ci sembrerà splendida, se dovesse patire gli avversari (Red Bull in primis) come successo negli ultimi anni potrebbe finire nella galleria degli errori-orrori di Maranello.

La verità è che dietro la F14-T con cui Alonso e Raikkonen correranno il Mondiale 2014 c'è una mole di lavoro senza precedenti, anche per la Formula 1, anche per la Ferrari. Due anni spesi, fanno sapere da Maranello, in una struttura dedicata (ovviamente top secret) sul progetto di tre monoposto diverse, per anticipare il cambio di regole che segna una delle più importanti rivoluzioni tecniche nella storia della Formula 1.

ASPETTO In buona sostanza la monoposto 2014 somiglierà poco o nulla a quella dello scorso anno. Le modifiche più evidenti riguardano ovviamente la scocca, di cui saltano subito all'occhio il musetto ultra-ribassato (diverso da quello di Mclaren e Lotus e già ribattezzato "a becco di papera"), lo scarico posteriore unico, posizionato in alto, l'assenza del profilo alare e le sospensioni a tirante sia anteriori che posteriori.

Meno visibili a occhio nudo sono state le modifiche all'ala anteriore, ridotta come da regolamento di 75 mm (per limitare le collisioni con barriere e altre vetture) che però hanno cancellato la possibilità di "coprire" le ruote, riducendo quindi il carico aerodinamico delle vetture. 

MOTORE C'era grande attesa ovviamente per il nuovo motore 1600 turbo a sei cilindri che garantirà una coppia impressionante (con minore consumo di carburante) ad un regime di giri inferiore, che però ha comportato una completa rivisitazione del sistema di raffreddamento. Due radiatori dedicati, di dimensioni ridotte rispetto alla F138, miglioreranno l'efficienza della rossa garantendo una maggiore erogazione di cavalli.

FRENI La rivoluzione del sistema di raffreddamento ha comportato anch'essa una riduzione del carico aerodinamico che i tecnici di Maranello hanno compensato, oltre che con la ricollocazione delle componenti e un nuovo studio dei flussi d'aria, attraverso la riprogettazione del sistema frenante che garantirà migliori prestazioni, nonostante una dimensione ridotta dei dischi, anche grazie al contributo dell'ERS (il sistema di recupero dell'energia).

GOMME La vera incognita resta, come sempre, quella degli pneumatici. Anche per loro il 2014 segnerà una piccola rivoluzione visto che Pirelli introdurrà una nuova scocca e nuova mescola (più morbida) di cui i tecnici della Ferrari hanno già tenuto conto in fase di progettazione per sfruttarne al meglio le caratteristiche.

"Non facciamoci prendere dal panico se all'inizio sarà dura" ha detto Domenicali, quasi a voler mettere le mani avanti. La sostanza è però che già dai test di martedì a Jerez la Ferrari dovrà dimostrare di aver davvero cambiato passo, con delle scelte finalmente (speriamo) azzeccate. D'altra parte con un Montezemolo proclamatosi "stanco di arrivare secondo", così come lo sono Alonso e i tifosi, l'obiettivo della nuova rossa può essere uno e uno soltanto.

SCHEDA TECNICA 

TELAIO

TELAIO IN MATERIALE COMPOSITO A NIDO D’APE CON FIBRA DI CARBONIO

CAMBIO LONGITUDINALE FERRARI

DIFFERENZIALE AUTOBLOCCANTE A CONTROLLO IDRALULICO

COMANDO SEMIAUTOMATICO SEQUENZIALE A CONTROLLO ELETTRONICO CON CAMBIATA VELOCE
NUMERO DI MARCE 8 +RM

FRENI A DISCO AUTOVENTILANTI IN CARBONIO BREMBO (ANT. E POST.) E SISTEMA DI CONTROLLO ELETTRONICO SUI FRENI POSTERIORI

SOSPENSIONI INDIPENDENTI A TIRANTE E MOLLA DI TORSIONE ANTERIORE/POSTERIORE

PESO CON ACQUA, OLIO E PILOTA 691 KG

RUOTE OZ (ANTERIORI E POSTERIORI) 13”

MOTORE

CILINDRATA 1600 CC

GIRI MASSIMI 15'000

SOVRALIMENTAZIONE TURBO SINGOLO

PORTATA BENZINA 100 KG/HR MAX

QUANTITÀ BENZINA 100 KG

CONFIGURAZIONE V6 90°

NR. CILINDRI 6

ALESAGGIO 80 MM

CORSA 53 MM

VALVOLE 4 PER CILINDRO

INIEZIONE 500 BAR - DIRECT

UNITÀ PER PILOTA 5

SISTEMA ERS

SISTEMA ERS

ENERGIA BATTERIA (A GIRO) 4 MJ

POTENZA MGU-K 120 KW

GIRI MAX MGU-K 50'000 RPM

GIRI MAX MGU-H 125'000 RPM

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Formula 1, Ecco la nuova Ferrari

Tanto nero, un muso bassissimo e linee in controtendenza rispetto ai rivali. Le immagini della F14-T - La scheda tecnica

Ecclestone, 40 anni di F1 in 15 scatti

Dalla firma del Patto della Concordia alle strette di mano con i grandi protagonisti del Circus. L'ex numero uno della FOM ha dato forma al più popolare sport dei motori al mondo

Commenti