Formula 1

Schumacher, tutti i suoi record

Ha dominato la F1 per quasi un decennio, raccogliendo primati che resisteranno a lungo. E dire che tutto iniziò con un arresto... - La fotostoria

Valencia 2012, l'ultimo podio di Schumacher in F1. Al suo fianco, Fernando Alonso – Credits: JAVIER SORIANO/AFP/GettyImages

Dal 2000 al 2004 non ce n'è stata per nessuno. Michael Schumacher in versione squalo ha messo sotto i denti tutto ciò che era possibile azzannare nella Formula Uno. Pole position, giri veloci, record della pista, e certo pure vittorie, trofei e trionfi da primo della classe. Cinque mondiali cinque, uno in fila all'altro, dalla Germania con furore per conquistare il cuore (e la memoria) degli appassionati della Rossa di Maranello. Dici Michael e pensi agli ultimi successi della Ferrari. Sembra una vita fa, invece sono passati “soltanto” nove anni.

Schumi, così lo chiamano ancora oggi affettuosamente gli amici, i colleghi di pista e pure gli addetti ai lavori, ha scritto la storia della F1. E dire che tutto iniziò grazie a un paio di manette chiuse ai polsi di un pilota, Bertrand Gachot, colpevole di aver spruzzato uno spray urticante a un tassista londinese che gli avrebbe fatto perdere la pazienza. All'epoca dei fatti (anno di gloria 1991), Gachot era al volante della Jordan, una scuderia che aveva sorpreso un po' tutti per le buone prove offerte nella prima parte del campionato dalle sue monoposto (l'altra era guidata dal romano Andrea De Cesaris). Fuori Gachot e dentro un talentino di cui si diceva un gran bene alla Mercedes, tal Michael Schumacher, appena ventenne e senza alcuna esperienza nella F1. La data dell'esordio, il 25 agosto del 1991. La pista che lo tenne a battesimo, quella belga di Spa-Francorchamps.

Buona la prima. Schumacher guadagna la settima posizione sulla griglia di partenza (a più quattro dal compagno di squadra De Cesaris) e incassa da subito le attenzioni dei grandi capi del Circus. La gara andrà male, colpa della frizione, che lo mette ko poco dopo il rompete le righe del semaforo verde, ma non sarebbe potuta andare meglio. Già, perché a Spa prende forma l'intuizione che cambierà la vita del giovane pilota made in Germany. Lo nota Flavio Briatore, allora boss della Benetton, che lo convince a passare alle sue dipendenze già dal gran premio successivo, al posto del brasiliano Roberto Moreno, una delle tante meteore della F1. A Monza, nasce una stella. Alla seconda prova della sua carriera, Schumacher centra il quinto posto finale davanti a Nelson Piquet, prima guida Benetton. Seguiranno due sesti posti e due ritiri. Si chiude una stagione da promessa ancora tutta da mantenere, si apre un futuro ricco di fuochi d'artificio e di soddisfazioni da fenomeno. Nel 1992 Michael lo squalo terminerà il mondiale al terzo posto. L'inizio di una carriera folgorante.

Ecco tutti i suoi primati nella F1

Titoli mondiali (7: 5 con la Benetton, 2 con la Ferrari)

Titoli mondiali consecutivi (5)

Stagioni disputate (19, a pari merito con un altro ferrarista, Rubens Barrichello)

Gran premi con lo stesso costruttore (180, al volante della Ferrari)

Gran premi conclusi (241)

Vittorie (91)

Vittorie dalla prima gara della stagione (5, nel 2004, come Mansell nel 1992)

Vittorie in una stagione (13, come Vettel nel 2013)

Vittorie con la stessa scuderia (72, Ferrari)

Stagioni consecutive con almeno una vittoria (15)

Vittorie nello stesso gran premio (8, Francia)

Pole position (68)

Pole position con la stessa scuderia (58, Ferrari)

Stagioni consecutive con almeno una pole (13)

Pole nello stesso gran premio (8, Giappone, a pari merito con Senna, assoluto protagonista del gp di San Marino)

Giri veloci (77)

Giri veloci in una stagione (10, nel 2004, come Kimi Raikkonen nel 2005 e 2008)

Stagioni consecutive con almeno un giro veloce (15)

Giri veloci nello stesso gran premio (7, Spagna, come Mansell al gp della Gran Bretagna)

Podi totali: 155

Podi consecutivi: 19

Podi in una stagione (17 su 17 gare nel 2002, come Vettel nel 2011, 17 su 19 gare)

Stagioni consecutive con almeno un podio (15)

Podi nello stesso gran premio (12, su tre piste diverse: Canada, San Marino e Spagna)

Stagioni consecutive con almeno un punto (16)

Gran premi a punti (221)

Giri percorsi da leader della corsa (5111)

Vittorie partendo dalla pole position (40)

Vittorie con giro veloce (48)

Hat trick (vittoria+giro veloce+pole position): 22

Maggior velocità media durante una gara: 247,6 Km/h (Ferrari)

Twitter: @dario_pelizzari

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti