F1, Gp Germania: anticipazioni, quote, orari e precedenti

Sulla pista di Hockenheim si rinnova la sfida in casa Mercedes. Rosberg vuole vincere davanti al suo pubblico, Hamilton punta alla doppietta

Nico Rosberg, il leader della classifica iridata – Credits: EPA/VALDRIN XHEMAJ

Dario Pelizzari

-

E' la settimana di Nico Rosberg. Il pilota della Mercedes, leader della classifica iridata con quattro punti di vantaggio sul compagno di squadra Lewis Hamilton, ha messo in fila, nell'ordine, il matrimonio con la fidanzata Vivian e il rinnovo del contratto con le Frecce d'argento. Accordo che, secondo la 'Bild', gli consentirà di correre per la casa tedesca fino al 2017 in cambio di 55 milioni di euro. E poi, be', domenica la Formula 1 fa tappa in Germania e Rosberg sarebbe felice e pure di più di regalare un sorriso al pubblico di Hockenheim con la sua prima vittoria nel gran premio di casa. Hamilton ha sbancato Silverstone e ora spetta a lui rispondere per le rime.

“Non vedo l'ora di guidare e vincere per allungare in classifica – ha spiegato il figlio di Keke nel corso della conferenza stampa della vigilia - Con Hamilton sarà una sfida bella e lunga, io cerco di vivere gara dopo gara. La vittoria della Germania del calcio? E' stato bello vedere come i giocatori siano stati uniti. Noi in Mercedes cerchiamo di fare la stessa cosa puntando sul lavoro di squadra. Il nostro dominio conferma che siamo sulla giusta direzione”. E poco importa che dalla Fifa sia arrivato il divieto di usare il casco celebrativo per il trionfo della Nazionale di Joachim Löw in Brasile. Rosberg ha il vento in poppa e vuole seguire l'esempio di Lahm e soci. Con o senza il Fric, il sistema di sospensioni interconnesse che la Fia ha dichiarato fuorilegge e che sulla Mercedes funzionava benissimo.

La Germania vince e convince. Con i calzoncini corti e pure con la tuta da pilota. La ragione di questa supremazia? “E' perché ci piace lavorare”, ha spiegato Sebastian Vettel, insieme a Hulkbenberg, Rosberg e Sutil rappresentante della fronda tedesca a Hockenheim. Quattro piloti cresciuti con il sogno di emulare Michael Schumacher, il campione che ha riscritto le regole e le logiche della F.1. “Penso che Michael sia stato di ispirazione per tanti bambini tedeschi – ha confermato il quattro volte campione del mondo - e così è aumentata la possibilità di vedere piloti forti dopo di lui”. Quando si dice che gli esempi trascinano. E conquistano. A proposito di Schumacher. Corinna, la moglie dell'ex fuoriclasse della Ferrari, ha scritto una lettera di ringraziamento a tutte le persone che sono stati vicine alla sua famiglia negli ultimi mesi: “Il tempo sarà alleato di Michael in questa battaglia”, le parole che chiudono un capitolo e ne aprono un altro.

I numeri del Gp della Germania

Gara numero 10 di 19

Nome circuito: Hockenheimring

Prima gara disputata nel 1970

Numero di giri: 67

Lunghezza del circuito: 4,574 Km

Distanza complessiva: 306,458 Km

Miglior tempo: 1’13”780 – Raikkonen (2004)

I precedenti

Pole, podi e risultati Ferrari nelle ultime quattro edizioni. Nel 2011 e nel 2013, il gran premio si è tenuto sulla pista delNürburgring

2013 – Pole: Hamilton (Mercedes). Podio: 1° Vettel (Red Bull), 2° Raikkonen (Lotus), 3° Grosjean (Lotus). Giro più veloce: Alonso (Ferrari). Ferrari: 4° Alonso, ritirato al 3° giro Massa per un problema al cambio.

2012 – Pole: Alonso (Ferrari). Podio: 1° Alonso (Ferrari), 2° Button (McLaren), 3° Raikkonen (Lotus). Giro più veloce: Schumacher (Mercedes). Ferrari: 1° Alonso, 12° Massa.

2011 – Pole: Webber (Red Bull). Podio: 1° Hamilton (Mercedes), 2° Alonso (Ferrari), 3° Webber (Red Bull). Giro più veloce: Hamilton (Mercedes). Ferrari: 2° Alonso, 5° Massa.

2010 – Pole: Vettel (Red Bull). Podio: 1° Alonso (Ferrari), 2° Massa (Ferrari), 3° Vettel (Red Bull). Giro più veloce: Vettel (Red Bull). Ferrari: 2° Alonso, 3° Massa.

La classifica piloti prima del Gp della Germania
(prime 10 posizioni)

1° Rosberg (Mercedes), 165 punti; 2° Hamilton (Mercedes), 161; 3° Ricciardo (Red Bull), 98; 4° Alonso (Ferrari), 87; 5° Bottas (Williams), 73; 6° Vettel (Red Bull), 70; 7° Hulkenberg (Force India), 63; 8° Button (McLaren), 55; 9° Magnussen (McLaren), 35; 10° Massa (Williams), 30.

La classifica costruttori prima della Germania
(prime 5 posizioni)

1° Mercedes, 326 punti; 2° Red Bull, 168; 3° Ferrari, 106; 4° Williams, 103; 5° Force India, 91.

Le quote bwin

Nulla di nuovo. Anche a Hockenheim sarà una lotta a due in casa Mercedes per il gradino più alto del podio. Lo dice la logica, lo confermano le previsioni di bwin, che garantisce alla coppia Rosberg-Hamilton quote da favoriti. Il pilota britannico meglio del collega tedesco. Hamilton è dato a 1,70 per la pole e a 1,60 per la vittoria in gara, mentre Rosberg incassa un 2,75 sia per il giro secco del sabato sia per la corsa della domenica. Non fossero loro, sarebbe un successo. Perché i numeri proposti da bwin per gli altri piloti sono di assoluto rispetto. Per il primo posto della griglia, Bottas e Massa raggiungono quota 17.00 e precedono Vettel e Ricciardo a 26.00, Alonso a 34.00, Raikkonen a 81.00 e Hulkenberg a 151.00, zona stelle. Bottas farà bene anche in gara. Il trionfo del finlandese della Williams a Hockenheim è sulla lavagna a 17.00. Massa è a 18.00, mentre Vettel e Ricciardo vanno a braccetto a 30.00. Segue Alonso a 35.00. Raikkonen? In caso di trionfo del ferrarista, bwin è disposta a riconoscere cento volte la posta.

Gli orari tv

Venerdì

Ore 10: prove libere 1, diretta Sky Sport F1 e differita Rai Sport 1 (14,30)

Ore 14: prove libere 2, diretta Sky Sport F1 e differita Rai Sport 1 (22)

Sabato

Ore 11: prove libere 3, diretta Sky Sport F1

Ore 14: qualifiche, diretta Sky Sport F1 e differita Rai 2 (18)

Domenica

Ore 14: gara, diretta Sky Sport F1 e differita Rai 2 (21)

Twitter: @dario_pelizzari

© Riproduzione Riservata

Commenti