Formula 1

Bernie Ecclestone torna a capo della F1

Archiviato il processo per corruzione in Germania pagando 100 milioni di dollari, l'84enne manager si vede ridare la poltrona presidenziale

vettel_ecclestone

Redazione

-

Sborsati lo scorso agosto 100 milioni di dollari (pari a 74,5 milioni di eruro) al tribunale di Monaco per ottenere l'archiviazione del processo per corruzione che lo vedeva coinvolto in Germania, Bernie Ecclestone è tornato ai vertici della F1.

Chiuso il procedimento, la finanziaria britannica Cvc Capital partners, azionista di controllo del "Circus", ha infatti deciso che dal prossimo gennaio l'84enne manager inglese tornerà a sedere sulla poltrona presidenziale, mentre è stata rinnovata la fiducia a Luca Cordero di Montezemolo come amministratore non esecutivo. Montezemolo condividerà l'incarico con Paul Walsh, ex direttore dell'azienda produttrice di alcolici Diageo e considerato il possibile futuro sostituto di Ecclestone. La Cvc ha anche confermato Peter Brabeck-Letmathe a capo del board.

© Riproduzione Riservata

Commenti