Non migliori più in palestra? Forse ti alleni troppo

Come riconoscere per tempo i segnali di un sovrallenamento (overtraining) e le mosse vincenti per continuare a farti i muscoli

È ad attrezzi fermi che i muscoli si riparano e sviluppano: ecco perché anche un adeguato periodo di recupero deve far parte del tuo piano di allenamento settimanale.

Sponsorizzato da

Il sovrallenamento, detto anche "overtraining", è semplicemente un accumulo di stanchezza fisica e psicologica che comporta un calo di performance nello sportivo. 

Generalmente questo calo fisico è dovuto a una serie di allenamenti eccessivi e inadeguati, quasi sempre senza che vi faccia seguito un sufficiente periodo di recupero. Un altro fattore che può influenzare la performance di un atleta, impedendogli di migliorare la sua forma fisica, può essere dovuto a un allenamento standardizzato e spesso poco motivante.

Eccoti 6 mosse vincenti, suggerite dagli esperti personal trainer di Virgin Active , per evitare il rischio di sovrallenamento:

1. Ascolta il tuo corpo. Dolori articolari e disturbi metabolici sono segnali d'allarme che il tuo organismo ti invia quando lo stai sollecitando troppo e male. Se li avverti, non ragionare alla "Rambo" ma riduci o sospendi l'attività fisica per qualche giorno.

2. Varia l'allenamento. Non solo modificando la routine in palestra con esercizi diversi per lo stesso gruppo muscolare, ma anche intervallando il lavoro aerobico con quello anaerobico.

3. Accetta i tuoi limiti. Con la convinzione che con l’impegno e la perseveranza potrai poi migliorarli nel tempo. Ma sempre senza strafare.

4. Cura la dieta. Il carburante che fornisci al tuo motore è decisivo perché esso funzioni sempre al meglio: un'alimentazione equilibrata e bilanciata rispetto all'attività fisica praticata ti aiuterà di certo a non finire in "overtraining".

5. Adatta l'allenamento al tuo stile di vita. La palestra non deve essere vissuta come un impegno in più da incastrare forzatamente nella tua agenda. Così facendo diventa infatti solo un'ulteriore fonte di stress psico-fisico per l'organismo anziché un'attività tonificante e rigenerante.

6. Pensa che ti fa bene anche stare fermo. Dopo il training è fondamentale far riposare il corpo, perché è nel periodo di recupero post-allenamanto che i muscoli prima si riparano e poi si sviluppano. 

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Virgin Active
© Riproduzione Riservata