Guida rapida anti-cellulite

Cos'è, cosa la provoca, perché colpisce 9 donne su dieci e soprattutto come combatterla. A partire da una mirata attività in palestra

La cellulite è di gran lunga il più diffuso inestetismo femminile e si manifesta soprattutto a livello di glutei e gambe. (Credits: Getty Images)

Sponsorizzato da

Ne soffrono 9 donne su dieci, ma sono pochissime quelle per cui vale il detto "mal comune, mezzo gaudio": quando compaiono i primi segni di cellulite, la stragrande maggioranza di signore e signorine cerca infatti di correre ai ripari. Ma come dice un altro detto, "bisogna conoscere il nemico per combatterlo": vediamo quindi di fotografare bene questo inestetismo per poi individuare i rimedi più efficaci.

Che cos’è la cellulite. Quella che viene comunemente chiamata "cellulite" è in realtà una pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica: in parole più semplici, si tratta di un'alterazione del tessuto sottocutaneo, che si presenta ipertrofico (cioè ricco di grasssi) e con un ristagno di liquidi e tossine nello spazio intracellulare. Si manifesta in particolare nella zona dei glutei e sulle gambe.

Perché viene la cellulite. Ci sono diversi fattori che causano questo inestetismo: quelli primari sono l’appartenenza alla razza bianca e appunto l'essere donna; quelli secondari l'avere una cattiva circolazione e il trovarsi in vicinanza al periodo del ciclo mestruale (specie nel periodo preciclo); quelli aggravanti sono infine il fumo, il consumo di alcolici, la sedentarietà, la lunga permanenza in stazione eretta, l'uso di scarpe strette, un'alimentazione ricca di grassi, l'abuso di sale e lo stress.

Come combattere la cellulite nella vita d'ogni giorno. Anche se è un inestetismo altamente diffuso e dalle molteplici concause, la cellulite può essere combattuta: le soluzioni esistono e sono alla portata di tutti. Naturalmente per prima cosa vanno eliminati tutti quei fattori di rischio che dipendono dalle scelte individuali: vanno dunque diminuiti (o ancor meglio eliminati) fumo e alcolici, seguendo poi una dieta con pochi grassi e con molta acqua.

Come combattere la cellulite in palestra. Contro la cellulite fondamentale è poi il movimento: che lo vogliamo o no, siamo stati progettati per muoverci e la sedentarietà ci è nociva anche in questo caso. Per migliorare l'estetica delle zone colpite da cellulite (generalmente glutei e gambe) bisogna aumentare il più possibile la circolazione locale e in questo senso nulla è meglio di un allenamento basato su esercizi mirati (che cioè stimolino le zone interessate dall'inestetismo) e un'adeguata attività cardiovascolare. 

Come combattere la cellulite con i trattamenti. Per aumentare i risultati ottenuti con l'allenamento (comunque fondamentale), è anche possibile chiedere aiuto a un trattamento medico-estetico: oltre al massaggio classico, funzionano il linfodrenaggio (un massaggio particolare che riattiva appunto la circolazione linfatica, eliminando la stagnazione di liquidi) e la pressoterapia (un trattamento linfodrenante effettuato da un apposito macchinario). Funziona anche la ionoforesi: tramite un apposito macchinario dotato di elettrodi, viene introdotto un dato princìpio attivo attraverso l’epidermide per stimolare la circolazione nella zona da trattare. 

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Virgin Active
© Riproduzione Riservata
Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965